Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Fede, identità, confini: quest’Europa ha fallito e ha paura dell’Islam – di Andrea Zambrano

Rocco Buttiglione“L’economia è soltanto un falso problema. L’Europa sta venendo meno perché manca la fede”. Prima filosofo che parlamentare di lungo corso, e come si definisce lui una delle tante vittime della sconfitta europea che ha rinunciato alla sua identità, Rocco Buttiglione analizza così la Brexit che ha investito il Vecchio Continente e che sta interrogando nello sgomento i cosiddetti tecnocrati. “Bisogna ripartire dall’identità che ci accomuna, e l’identità vuol dire fede, ma vuol dire anche confini”.

Il neosindaco di Milano Beppe Sala pensa a Emma Bonino per un assessorato. Ma vi ricordate chi è?

Emma Bonino abortiSe ogni politico nasconde qualche scheletro nell’armadio, Emma Bonino cela un cimitero di 10 mila bambini non nati e da lei spesso personalmente eliminati con una indifferenza orgogliosa e agghiacciante. Negli anni ‘74-75, quelli in cui infiamma la battaglia che poterà alla legge 194, la Bonino diviene con Adele Faccio una leader di quella che ancora oggi Marco Pannella chiama una “battaglia per i diritti civili”.

L’intervista sul volo di ritorno dall’Armenia: i cristiani devono chiedere perdono ai gay, le intenzioni di Lutero non erano sbagliate

papa aereo«Per me l’unità è sempre superiore al conflitto, ma ci sono diversi modi di stare insieme. C’è qualcosa che non va nell’Unione Europea, ci vuole creatività. Serve una nuova Unione». Lo ha detto Francesco dialogando con i giornalisti sul volo di ritorno dall’Armenia. Il Papa ha chiarito il motivo per cui ha usato la parola genocidio, come aveva sempre fatto in passato, e ha spiegato di aver voluto soprattutto sottolineare il fatto che le grandi potenze si girarono dall’altra parte di fronte allo sterminio degli armeni e a quelli commessi da Hitler e da Stalin.

Inghilterra e Italia: tornano i popoli e torna la democrazia. Vada a casa il governo Renzi, mai eletto dagli italiani – di Antonio Socci

Matteo RenziGli inglesi, rifiutando il dominio tedesco e spernacchiando l’ordine di Obama di sottomettersi alla Ue, danno tre lezioni alle Caste.  Primo: i popoli hanno un’anima e difendono la loro identità. Secondo: decidono loro e non più le tecnocrazie (quindi va ricontrattato Maastricht, causa di disastri sociali). Terzo: i politici devono sottomettersi alla sovranità popolare e non alle potenti (e devastanti) élite “illuminate”.

Rito romano e rito ambrosiano: lettera aperta di un fedele al Card. Angelo Scola

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che nella Diocesi di Milano vige da sempre un rito locale chiamato ambrosiano, dal nome del vescovo Ambrogio da cui tale rito discende, distinto da quello che si applica in tutto il resto del mondo che è il cosiddetto romano. Va chiarito che le differenze fra le due Chiese sono state approvate dal Concilio di Trento e ribadite dal Concilio Vaticano II e che nel 2008 la Santa Sede ha approvato ulteriori e sostanziali modifiche al lezionario ambrosiano. Ma le diversità non si limitano alle letture, riguardando infatti anche parti del Messale, la liturgia, i paramenti, le suppellettili, i canti, i rituali e perfino le date di alcune festività, come quelle di inizio e fine della Quaresima.

É un’Europa da rifondare: parla Benedetto XVI – di Robi Ronza

Torre di Babele di Pieter Brugel il Vecchio e Parlamento europeoPoi si tratta di andare a vedere che prezzo cercheranno di farci pagare le élites che erano sin qui riuscite con successo a costruirsi la loro Europa pretendendo che fosse anche la nostra. La prima cosa da dire però è che l’esito del referendum britannico pro o contro l’Unione Europea è un  atto di grande libertà; e apre a grandi speranze.L’altro ieri in Gran Bretagna gli elettori hanno votato innanzitutto contro un ordine costituito politico e mediatico che voleva votassero diversamente; e che aveva per questo fatto letteralmente di tutto.

Se un vescovo mette un suo prete alla gogna – di Riccardo Cascioli

don massimiliano puscedduDivieto a tempo indeterminato di predicare e di prendere posizioni pubbliche; chiusura del canale You Tube con le sue omelie; sconfessione pubblica del sacerdote e scuse del vescovo a tutto il mondo gay. Sono queste in sintesi le misure prese dall’arcivescovo di Cagliari, monsignor Arrigo Miglio, nei confronti di don Massimiliano Pusceddu, il sacerdote reo di aver duramente criticato in una omelia le unioni civili e avere citato San Paolo per denunciare l’omosessualismo dilagante.

E fu così che Christo li fece camminare sulle acque

Memore delle mie filippiche contro le installazioni di Maurizio Cattelan, un’amica mi incita a dire la mia sulla passerella di Christo (nome completo: Christo Vladimirov Javacheff) sul lago d’Iseo. Io mi schermisco, non sono un critico d’arte, quello che ho scritto in passato mi ha causato solo antipatie o scrollate di spalle da parte degli esperti e dei professionisti del settore. L’arte contemporanea è un grande affare commerciale, permette agli artisti e ai galleristi di diventare ricchissimi e dà da mangiare a un sacco di gente.

L’èra dello “spirito”, non esistono più il male e il peccato? – di Don Elia

Spirito SantoLa visione gnostica della storia la pensa come un inarrestabile progresso interno, come un processo mosso dal di dentro e articolato in fasi successive delle quali ognuna rappresenta il superamento delle precedenti ed è destinata ad essere a sua volta superata da qualcosa di ancora migliore. Tale, per esempio, era la tesi dell’abate cisterciense Gioacchino da Fiore († 1202), che parlava di tre età, una del Padre, una del Figlio e una dello Spirito Santo.

Che tristezza la maturità boldriniana – di Gianluca Veneziani

MaturitàMa siamo sicuri che le tracce della maturità siano state volute e approvate dal ministro Giannini? No, perché a leggerle così, pare che dietro ci sia la longa manus di sua eccellenza, madama Laura Boldrini. Dando un’occhiata ai temi proposti, appare evidente la matrice culturale che nutre e corrode le tracce, infarcite di un’ideologia politicamente corretta, tardo-marxista e neo-femminista, comunque terzomondista.

Criticare il Papa. Si può (si deve)? – di Marco Tosatti

Jeffrey MirusSi può – si deve – criticare il Papa?  E’ una questione, una frase che certamente farà alzare le sopracciglia a molti cattolici. E’ anche il senso di un lungo commento, molto articolato e interessante, che Jeffrey Mirus, fondatore di Catholic Culture, scrive oggi su quello che è una delle più seguite e autorevoli voci cattoliche sul web nel mondo anglofono.

Ai ballottaggi trionfa il voto anti-sistema. I 5 Stelle umiliano il Pd, che si consola con Milano

Virginia RaggiIl vento anti-sistema soffia anche in Italia. I risultati dei ballottaggi nelle principali città confermano che anche nel nostro Paese l’antipolitica si consolida e tende a spazzare via i partiti tradizionali. Il trionfo dei Cinque Stelle a Roma e Torino, con due donne che conquistano la guida delle rispettive città, sembra l’anticamera di un’affermazione dei grillini su base nazionale.

Carlo Giovanardi: “Se 10.000 migranti arrivano in Vaticano, il Papa li fa bloccare dalle guardie svizzere”

giovanardi″I movimenti gay? Hanno utilizzato le vittime di Orlando per la loro causa. Se arrivano 10.000 profughi alle sue porte, giustamente, il Vaticano mette le  Guardie Svizzere e non li fa passare. Il bambino di Vendola? Dovrebbero muoversi  i servizi sociali”. Sono affermazioni del senatore Carlo Giovanardi.

Se la Chiesa si fa del male. Da sola – di Marco Tosatti

FraternitàCi sono episodi che fanno pensare che la Chiesa, o almeno qualcuno in essa, abbia pulsioni autolesionistiche. Combinate però a impulsi di potere centralizzante.  E’ di questi giorni la notizia che la Chiesa di Bruxelles, guidata dal neo arcivescovo Jozef De Kesel, creatura di quel card. Danneels gran consigliere del Pontefice, e coinvolto pesantemente in casi di protezione di abusi su minori, ha deciso di non dare più ospitalità alla Fraternità dei Santi Apostoli. La Fraternità, operante da tre anni, era stata creata il 7 aprile del 2013 da monsignor André-Joseph Léonard, e in tre anni ha attirato 27 membri, sei sacerdoti e 21 seminaristi.

Se il mostro è un prete contrario alle unioni gay – di Riccardo Cascioli – Video dell’omelia

don massimiliano puscedduStai a vedere che il vero responsabile della strage di Orlando è un prete della diocesi di Cagliari. È il sospetto che viene leggendo l’ampio servizio che il sito del Corriere della Sera ha dedicato a don Massimiliano Pusceddu, definito «prete anti-gay», e ora addirittura oggetto di una petizione indirizzata al Papa, in cui se ne chiede la rimozione, e che – dice il Corriere – ha già raccolto migliaia di firme. Cosa c’entra il parroco sardo con Orlando?

Spaemann: “Anche nella Chiesa c’è un limite di sopportabilità” – di Sandro Magister

spaemann1Il professor Robert Spaemann, 89 anni, coetaneo e amico di Joseph Ratzinger, è professore emerito di filosofia presso la Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera. È uno dei maggiori filosofi e teologi cattolici tedeschi. Vive a Stoccarda. Il suo ultimo libro uscito in Italia è: “Dio e il mondo. Un’autobiografia in forma di dialogo”, edito da Cantagalli nel 2014.

Omofobia, in piazza col vescovo indagato: “Non tacerò” – di Andrea Zambrano

Antonio Cañizares“Non mi chiuderanno la bocca”. L’arcivescovo di Valencia Antonio Cañizares giovedì ha sentito tutto l’affetto e la fede del suo popolo quando si è svolta la preghiera di riparazione per la blasfema riproduzione del bacio saffico tra la Madonna degli Indifesi e la Virgen Morenita, principale logo utilizzato dalle associazioni Lgbt per propagandare il gay pride che si svolgerà a Valencia oggi.

Lettera aperta di Mario Giordano a Nichi Vendola

Vendola, marito e figlioCaro Nichi Vendola,
scusa se disturbo il tuo quadretto da presepe: ma non ti sembra un po’ esagerato paragonarti a San Giuseppe? Davvero per te la Sacra Famiglia è la rappresentazione di una coppia gay con figlio? Realmente pensi che sulla capanna anziché la stella cometa sventolasse la bandiera arcobaleno? E il tuo compagno Ed chi sarebbe? La Madonna? E lo Spirito Santo, allora, è l’ utero in affitto? Eppure dici proprio così: «Sono padre putativo come San Giuseppe». E poi aggiungi: «La mia fuga dall’ Italia è come la fuga in Egitto». Ma sì.

Arnaldo da Silveira, lpotesi teologica di un Papa eretico – di Nicodemo Grabber

ipotesi-teologica-di-un-papa-ereticoIncoraggiato dal vescovo di Campos monsignor Antonio de Castro Mayer e dal professor Plinio Corrêa de Oliveira, il giovane filosofo e giurista brasiliano Arnaldo Vidigal Xavier da Silveira pubblicava nel 1970 un ricco studio sull’ipotesi teologica del Papa eretico, seconda parte di un dittico che nel 1969 aveva visto già pubblicato il saggio critico sul Novus Ordo Missae.

La Maddalena al posto di Maria?

Maddalena e Cristo risortoUna notizia passata quasi sotto silenzio, ma molto importante per coloro che praticano e vivono la Chiesa. Una bella notizia (vedi qui) e che tuttavia potrebbe essere usata e strumentalizzata per far passare, filtrare, ben altri messaggi. Noi mettiamo le mani avanti, prevenire è meglio che curare.
“La celebrazione di Santa Maria Maddalena, oggi memoria obbligatoria nel giorno 22 luglio, sarà elevata nel Calendario Romano generale al grado di festa. Per espresso desiderio del Papa la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha pubblicato il relativo decreto“.

torna su▲