Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Festina tempus (affretta il tempo) – di Fra Elia

SistinaExcita furorem, et effunde iram. Tolle adversarium, et afflige inimicum. Festina tempus, et memento finis, ut enarrent mirabilia tua (Sir 36, 8-10).

Ecco un’altra preghiera da ripetere spesso; il buon Dio capisce il latino. «Eccita il (tuo) furore ed effondi la (tua) ira. Togli di mezzo l’avversario e punisci il nemico. Affretta il tempo e ricordati della fine, perché (i fedeli) narrino le tue meraviglie».

Crisi della Chiesa. Un intervento del teologo Brian Harrison O.S. sulla recente scandalosa pubblicazione negli AAS

AL-Francesco-VescoviArgentiniIl teologo Brian Harrison O. S. è uno dei firmatari delle varie Correctiones finora apparse. Il tema è ancora ampiamente dibattuto qui sul blog. L’intervento che segue è stato tradotto e pubblicato da Paolo Pasqualucci [qui]. Lo riprendiamo ribadendo la gravità di questa pubblicazione negli AAS, visto che la maggioranza dei cattolici non se ne rende conto.
Piccola notazione: la gravità c’è tutta. Ma è un atto di magistero autentico o di imperio autentico?

Kit di sopravvivenza per pecore senza pastore – di Fra Elia

Black_scorpionCum scorpionibus habitas (Ez 2, 6).

I tradizionalisti puri e duri mi sospettano di eresia. I sedicenti conservatori mi danno addosso per la comunione sulla lingua. I progressisti mi farebbero la pelle non fosse che per la talare. C’è proprio di che stare allegri, in un Paese dove anche le pugnalate alle spalle si danno in modo cortese, pulito e ordinato.

Solennità dell’Immacolata Concezione della SS. Vergine Maria

Lourdes_statuaIl 25 marzo 1858, festa dell’Annunciazione, la Vergine Maria rivelò chi fosse alla piccola Bernadette che, sollecitata dal parroco Peryamale, da tempo gliene aveva fatto richiesta: “Io sono l’Immacolata Concezione” fu la risposta pronunciata in dialetto guascone (Que Soy Era Immaculada Councepciou).  Solo quattro anni prima, l’8 dicembre 1854, con la Costituzione Apostolica Ineffabilis Deus,  Pio IX  aveva proclamato il dogma con cui la Chiesa ha riconosciuto che la Madre di Cristo è stata concepita senza  il peccato originale.

Medjugorje, è stato autorizzato il culto ufficiale. Parla l’inviato del Papa

mons. Henryk HoserIntervista esclusiva con l’inviato del Papa al santuario mariano

“Il culto di Medjugorje è autorizzato. Non è proibito e non deve svolgersi di soppiatto. La mia missione consiste precisamente nell’analizzare la situazione pastorale e nel proporre delle migliorie”, afferma mons. Henryk Hoser, arcivescovo di Varsavia-Praga in Polonia, inviato speciale di Papa Francesco per la pastorale del santuario di Medjugorje, in Bosnia-Herzegovina, luogo di presunte apparizioni mariane che dal 1981 attira milioni di persone.

Ma sull’evangelizzazione e la missione bisogna ascoltare Gesù (e la Chiesa di sempre) o le novità di Bergoglio? – di Antonio Socci

PopeDurante la conferenza stampa aerea di ritorno dal Bangladesh, il 2 dicembre, (vedi QUI e il Post Scriptum di Sandro Magister QUI) la giornalista francese Etienne Loraillère ha posto questa domanda a Bergoglio: “Qual è la sua priorità: evangelizzare o dialogare per la pace?”.

La risposta di Bergoglio – dopo una sequela di assurdità inconcepibili – alla fine arriva in questi termini inauditi:

Orgoglio gay occupa la Cattedrale, la scusa è l’Aids – di Tommaso Scandroglio

conchitaVenerdì scorso nella Cattedrale di Santo Stefano a Vienna è andata in scena una commemorazione per le vittime dell’AIDS, in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS, commemorazione ovviamente interconfessionale voluta dal Cardinal Christoph Schönborn ed organizzata in collaborazione con l’associazione AIDS Life.  Sulla opportunità di (ab)usare di un edificio sacro per eventi di impronta laica, seppur animati da ottime intenzioni, rimandiamo all’articolo di Andrea Zambrano.

Biotestamento, la legge che trasforma il medico in boia – di Marco Guerra

eutanasiaSi ammaina la bandiera dello ius soli e si dà massima priorità il bio testamento. È questo l’esito della riunione dei capigruppo del Senato, che ha inserito al primo punto del calendario dei lavori dell’Aula l’esame del ddl sul fine vita e ha lasciato all’ultimo quello sulla riforma della cittadinanza per gli immigrati.

Non avendo alcun reale risultato da portare in campagna elettorale il Partito Democratico ha deciso di puntare questo fine legislatura su una legge ideologica che strizza l’occhio all’elettorato della sua sinistra, nel tentativo di riattrarre anche quell’insieme di sigle che ora guardano al presidente del Senato Grasso.

I cardinali Burke, Brandmüller e Müller e il “Papa dittatore” – di Roberto de Mattei

ilpapadittatoreNelle ultime settimane, sono apparse tre interviste di altrettanti eminenti cardinali. La prima è stata rilasciata il 28 ottobre 2017 dal cardinale Walter Brandmüller a Christian Geyer e Hannes Hintermeier del Frankfurter Allgmeine Zeitung; la seconda è stata accordata il 14 novembre dal cardinale Raymond Leo Burke ad Edward Pentin del National Catholic Register; la terza, del cardinale Gerhard Müller, è apparsa il 26 novembre sulle colonne del Corriere della Sera, a cura di Massimo Franco.

L’ultimo affronto spagnolo: la tassa sul presepe – di Andrea Zambrano

presepe SpagnaUna tassa sul presepe municipale. E’ l’ultima trovata del sinistrorso Comune di Madrid che quest’anno ha deciso di dare un giro di vite alle tante Natività disseminate nei vari palazzi di proprietà del Comune. La decisione è indice di una preoccupante limitazione della libertà religiosa in Spagna, oltre che un affronto alle tradizioni e alla cultura popolare spagnola che ha esportato nel mondo la meravigliosa tecnica presepista del diorama di artisti come Martin Castells. Che la libertà religiosa in Spagna sia sotto osservazione non è una novità.

Pellicola gay. No del sindaco, sì del parroco

coverIn occasione della Giornata mondiale contro l’Aids il film “120 battiti al minuto”, pellicola premiata a Cannes e in corsa per l’Oscar, viene proiettata in un cinema parrocchiale a Magenta. Il film appoggia esplicitamente l’omosessualità. Il Sindaco della cittadina invece nega il suo appoggio “perché la pellicola proposta non è in linea con gli ideali di famiglia e relazioni appoggiati da questa amministrazione, in quanto fa riferimento direttamente a rapporti omosessuali”.

Ricordati di santificare le feste. In Polonia entro il 2020 negozi e supermercati chiusi di domenica

483x309La Polonia ha adottato una legge che prevede di chiudere negozi e grandi supermercati tutte le domeniche entro il 2020. La legge di iniziativa popolare presentata da Solidarnosc un anno fa ha ricevuto commenti contrastanti dopo l’approvazione. In particolare secondo il testo da marzo 2018 sarà consentita l’apertura la prima e l’ultima domenica del mese, dal 2019, invece gli esercizi commerciali potranno aprire soltanto l’ultima domenica del mese e infine nel 2020 il divieto sarà quasi totale, con l’apertura consentita soltanto per sette domeniche l’anno, tra cui le due prima di Natale e una prima di Pasqua.

Natale, dal Marocco una lezione ai laicisti italiani – di Souad Sbai

marocco-3Dove non arriva la forza delle parole, di sicuro arriva quella delle immagini. Non per chi è libero e non ha bisogno del politicamente corretto per orientarsi nella vita, ma di sicuro per chi di questo aberrante concetto fa abuso. Succede che alcune istantanee di un mio breve soggiorno in Marocco, Paese per chi non lo sapesse a maggioranza islamica, facciano il giro dei social e solo perché dietro di me ci sono degli alberi di Natale, strade addobbate e aria di festa.

aberrazione ISIS: pubblicata un’immagine dei terroristi che decapitano Papa Francesco

jihadistas_papaPochi giorni dopo la diffusione su Internet di un’immagine prodotta dallo Stato Islamico che prometteva un attacco al Vaticano, gli jihadisti hanno diffuso un fotomontaggio in cui si mostra Papa Francesco decapitato. La foto è una sovrapposizione grossolana del volto del Pontefice sull’immagine reale di un’esecuzione dello Stato Islamico. La diffusione è opera di Wafa Media, che in passato distribuiva video con decapitazioni su Internet.

Il Papa lo ha ispirato a diventare “creativo” nella liturgia

cardinaleIl Card. John Dew, Arcivescovo di Wellington (Nuova Zelanda), ha partorito una nuova creatura liturgica da inserire nella Messa: la Lectio divina, ossia un rito che arbitrariamente sostituisce la proclamazione del Vangelo dal parte del Sacerdote o del Diacono prescritta dalle Rubriche del Missale Romanum. Ne dà oggi notizia LifeSite News (qui).  Le modalità di questo monstrum sono come al solito all’insegna del più squallido sentimentalismo di matrice ereticale. Il lettore, rigorosamente laico, guida l’assemblea con una lettura del Vangelo; le Letture dell’Antico e del Nuovo Testamento, così come il Salmo responsoriale, vengono omesse.

Il riassunto del lunedì. Il cerchio magico? – di Francesco Filipazzi

saetta su S. PietroAnche questa settimana facciamo una veloce carrellata di personaggi e situazioni che in settimana ci hanno fatto ridere e sorridere.

Transgender/1. Un prete sagace è andato ad intervistare Vladimir Luxuria. Si chiama don Mauro Leonardi e si candida ad essere il Padre Martin italiano.

Solennità di Cristo Re (nel rito romano)

jose-sanchez-del-rio-feb-10Se vogliamo quindi che Dio regni in noi, in nessun modo «regni il peccato nel nostro corpo mortale» (Rm 6, 12). Mortifichiamo le nostre membra che appartengono alla terra (cfr. Col 3, 5). Facciamo frutti nello Spirito, perché Dio possa dimorare in noi come in un paradiso spirituale.

Regni in noi solo Dio Padre col suo Cristo. Sia in noi Cristo assiso alla destra di quella potenza spirituale che pure noi desideriamo ricevere. Rimanga finché tutti i suoi nemici, che si trovano in noi, diventino «sgabello dei suoi piedi» (Sal 98, 5), e così sia allontanato da noi ogni loro dominio, potere ed influsso.

Il presunto bacio del Corano da parte di S. Giovanni Paolo II

BacioNel maggio 1999 Giovanni Paolo II ricevette in udienza una delegazione interreligiosa irachena guidata dal Patriarca cattolico di Babilonia dei Caldei Raphael I Bidawid. Tale notizia fu diffusa dal mensile internazionale 30Giorni (qui). A distanza di circa due settimane, il 1° giugno 1999, questo evento diventò l’occasione per la diffusione, da parte di due siti di informazione americani pseudo-cattolici, della clamorosa notizia secondo cui Giovanni Paolo II avrebbe baciato il Corano ricevuto in dono dai membri musulmani della delegazione.

L’Italia verso il Terzo Mondo. Un Esempio? La Sanità – di Antonio Socci

pellegrinaioForse è il clima pre-elettorale che induce alla propaganda. Fatto sta che in questi giorni il premier Gentiloni sprizza ottimismo da tutti i pori. Sembra che veda brioche dappertutto come la regina Maria Antonietta. A lui e allo stato maggiore del Pd sfugge il paese reale, che “non ha pane”, cioè fa fatica sui beni essenziali. Non vedono il vero stato di salute dell’Italia. Anzi – per restare in tema – si può dire che sfugge loro anche lo stato di salute degli italiani.

La rivincita delle periferie. Anche “La Civiltà Cattolica” infierisce sul cardinale Sarah – di Sandro Magister

Card. SarahDopo la pubblica reprimenda di Francesco al cardinale Robert Sarah, prefetto della congregazione per il culto divino, non c’è più alcun dubbio sulle reali intenzioni del papa in materia di traduzioni nelle lingue moderne dei testi liturgici di rito latino, demandate in pieno alle Chiese nazionali, con l’approvazione vaticana ridotta a una pura formalità.

torna su▲