Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Una fetida e costosa dark room di Stato. Il caso Unar svela la perversione dei circoli gay – di Andrea Zambrano

anddosLo Stato italiano sta pagando un’enorme dark room, dal Piemonte alla Sicilia passando per Roma e Milano, in cui il proibito del sesso gay diventa realtà, persino la prostituzione, lo scambismo e la promiscuità più sfrenata. Lo scoop delle Iene, che ha portato alla luce lo spettro della prostituzione gay e l’esistenza di circoli only gay affiliati ad un’associazione beneficiata da oltre 55mila euro dell’Unar, l’ufficio anti discriminazioni della Presidenza del Consiglio, ha mostrato una scomoda verità: con la scusa della battaglia contro la discriminazione degli omosessuali, per la quale l’Unar ha emesso un bando, si fanno vivere quei privé mascherati da circolo culturale per non pagare le tasse.

Il lavorìo carsico per una messa “ecumenica” – di Luisella Scrosati

LiturgiaNell’opera in corso di riforma della Curia romana prende sempre più corpo l’idea che i dicasteri continuano ad esistere nominalmente, ma in pratica la loro autorità viene sempre più sminuita. Se la Congregazione per la Dottrina della Fede è stata di fatto esautorata, non essendo stata autorizzata a pronunciar parola sulle divisioni in atto a motivo dell’interpretazione di Amoris Laetitia (il Cardinale Gerhard L. Müller non fu nemmeno invitato alla presentazione del documento, vista la preferenza accordata ai cardinali C. Schönborn e Lorenzo Baldisseri), la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti non gode di miglior prestigio.

Viganò, riformatore mancato. Con tutti i media vaticani contro – di Sandro Magister

ViganòUna settimana fa monsignor Dario Edoardo Viganò, prefetto della segreteria per la comunicazione, ha riferito a papa Francesco e ai nove cardinali che lo coadiuvano nella riforma della curia come procede la riorganizzazione dei media vaticani, a lui affidata. L’ultima novità è l’accorpamento della Radio Vaticana e del Centro Televisivo Vaticano nel dicastero presieduto da Viganò. In effetti, dal 1 gennaio 2017 la dizione “Radio Vaticana” non ha più valore legale ed è sparita dalle buste paga dei suoi 350 dipendenti. Ma non solo di questo si tratta.

Bergoglio all’Università di Roma cancella Dio e Gesù: è una “nuova religione” al servizio del nuovo ordine mondiale (anticristiano) di Obama – di Antonio Socci

obama-papaNel 2008 a Benedetto XVI, invitato dal Rettore, fu impedito di parlare all’Università di Roma. Invece venerdì scorso papa Bergoglio è stato accolto a braccia spalancate. Il “pensiero unico” dominante vedeva Benedetto XVI come il fumo negli occhi (specie per il discorso di Ratisbona), mentre riconosce papa Bergoglio come un suo simbolo. In effetti in quella sede Bergoglio non ha mai parlato da papa: nel suo discorso, durato ben 45 minuti, non è mai stata usata la parola “Dio”, né è stato menzionato il nome di Gesù Cristo (c’era nel discorso scritto che gli avevano preparato, ma lui non lo ha letto).

Ecco la vera ragione – che nessuno vi dice – dell’esplosione del PD – di Antonio Socci

RENZI-MERKELGiulio Andreotti – a ridosso dell’unificazione tedesca – coniò una battuta memorabile: “Amo talmente la Germania che ne preferivo due”. Oltre al passato gli ha dato ragione il futuro. In effetti la tentazione “imperiale” tedesca sull’Europa è tornata fuori e stavolta si è realizzata (pagata da noi) tramite l’euro e la Ue. Molti italiani pensano del Pd la stessa cosa che Andreotti pensava sulla Germania e – se ci sarà – brinderanno alla scissione.

Il punto di Riccardo Cascioli

Intervista a tutto campo a Marco Tosatti. Confermate verità inquietanti

marco-tosattiMarco Tosatti, giornalista e scrittore, è nato a Genova nella seconda metà degli anni ’40 del XX secolo. Viene, per così dire, da una “famiglia d’arte”: il padre, Renato, giornalista sportivo, morì a 40 anni nella famosa tragedia aerea di Superga (1949); anche il fratello maggiore, Giorgio (1937-2007), è stato un giornalista sportivo, diventando editorialista ed opinionista di punta di molte riviste e trasmissioni televisive.

Roberto Bonaventura. L’ermeneutica dei sospiri: quando la musica si trasforma in parole.

Cover Bonaventura (2)Eccolo davanti a me l’ultimo lavoro di Roberto Bonaventura, un raffinato libro in carta patinata in un imprevedibile formato quadrato, come lo sono spesso i libri d’arte destinati ai tavolini dei salotti borghesi per far bella mostra di sè e della cultura dei padroni di casa. “Come mai non ha una dimensione standard?” gli avevo chiesto fra il provocatorio e il contrariato. “Perchè? – mi ha risposto faceto – io ti sembro uno standard?” La mia risposta era venuta da sè: “Tu no, ma le librerie di casa mia sì”.

Comunione per tutti, cattolici e protestanti. Parola di Kasper, anzi, del papa – di Sandro Magister

KasperL’oscurità con cui papa Francesco ama parlare e scrivere sulle questioni più controverse è una costante del suo magistero, un’oscurità che ha toccato il vertice nella risposta che diede il 15 novembre del 2015 a una luterana sposata a un cattolico, che gli chiedeva se poteva fare anche lei la comunione a messa:

> Sì, no, non so, fate voi. Le linee guida di Francesco per l’intercomunione con i luterani

Ma a fugare i dubbi sul suo reale pensiero provvedono puntualmente i personaggi ed interpreti a lui più vicini, cardinali, vescovi, teologi, gesuiti, giornalisti.

Il ricatto dell’obbedienza – di Cristiana de Magistris

sbarreIn tempi più felici di quelli in cui viviamo, si soleva dire che Roma locuta est, causa finita est, Roma ha parlato, dunque la causa è conclusa. Da un cinquantennio a questa parte, questo lemma, degno dei migliori spiriti cattolici, non tiene più. Spesso pare addirittura rovesciato: se Roma parla, la causa inizia, in una voragine di confusione indescrivibile, che getta i fedeli in atroci dubbi di coscienza. Da cui nasce il problema dell’obbedienza.

Il Cardinale Burke mandato in una sperduta isoletta dell’oceano Pacifico

burkeIl cardinale Raymond Burke spedito nell’isola di Guam, monsignor Luigi Negri a casa per limiti di età ma sostituito da un monsignor Giancarlo Perego che viene da tutti descritto come il suo opposto. Decisioni di routine, scelte annunciate, coincidenze: tutto quel che si vuole, ma con l’aria che tira a Roma e con quanto sta avvenendo nella Chiesa, non sorprende certo che sui giornali online e sui social sia stata accreditata una interpretazione “punitiva” delle ultime decisioni.

ESCLUSIVO – Monsignor Hoser: “A Medjugorie non mi occuperò dei veggenti”

Henryk Hoser“Non conosco il motivo per il quale ha nominato me. Gli sono grato. L’ incarico non mi spaventa. I frutti spirituali di Medjugorje sono buoni.” Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana monsignor Henryk Hoser, polacco, arcivescovo della diocesi Varsavia- Praga, nominato recentemente inviato speciali del Papa per   gli aspetti pastoriali a Medjugorje.

Eccellenza, si aspettava questo incarico?

Medjugorje, l’inviato del Papa e gli equilibri col vescovo – di Guido Villa

MedjugorjeCon un comunicato della Sala Stampa della Santa Sede di sabato 11 febbraio, la Segreteria di Stato vaticana ha reso noto che papa Francesco ha nominato l’Arcivescovo-Vescovo di Varsavia-Praga (diocesi che copre una parte del territorio di Varsavia, capitale della Polonia, corrispondente al quartiere “Praga”), mons. Henryk Hoser, quale inviato speciale del Papa a Medjugorje, la cittadina della Bosnia-Erzegovina croata dove, secondo la testimonianza di sei veggenti, la Vergine Maria appare quotidianamente dal 1981 con il titolo di Regina della pace.

Comunicato della Provincia francescana dell’Erzegovina

Fr. Miljenko ŠtekoOggi, 11 febbraio 2017, memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes, alle ore 12:00, la Sala Stampa della Santa Sede ha reso noto che il Santo Padre Francesco ha nominato un Inviato Speciale della Santa Sede per Medjugorje nella persona di S.E. Mons. Henryk Hoser, S.A.C., Arcivescovo polacco, attuale Ordinario di Warszawa – Praga.

Perché tutto l’establishment mediatico internazionale ha lanciato la caccia alle streghe contro Stephen Bannon – di Antonio Socci

trump_bannonNell’attacco conformista dei media a Trump c’è un bersaglio polemico speciale: Stephen K. Bannon, lo stratega del nuovo presidente. I media – che hanno militato per Hillary Clinton – hanno fatto di lui una sorta di “uomonero”, un Rasputin, ricorrendo ai più stantii codici della demonizzazione. D’altronde i media sono parte dell’establishment e come tali sono trattati da Trump e da Bannon. Il quale Bannon è un tipo che si rivolge al “New York Times” e agli altri fogli liberal affermando che sono “media delle élite” e non hanno “nessuna autorità” per dire ciò che gli americani vogliono dal nuovo presidente.

Valli: le mie domande al Papa di cronista e cristiano – di Tommaso Scandroglio

Aldo Maria ValliSe Dio non è cattolico – parola di Papa Francesco riportata da Civiltà Cattolica – allora è perlomeno lecito dubitare che lo stesso papa non sia cattolico. Con questo fulminante sillogismo prende l’abbrivio 266. Jorge Mario Bergoglio Franciscus P.P. (Edizioni Liberilibri), ultima fatica del vaticanista del Tg1 Aldo Maria Valli, agile libretto in cui il segno di interpunzione più ricorrente è il punto interrogativo. Una sterminata serie di punti interrogativi ad indicare – ci pare – più domande retoriche che dubbi sul pontificato di Francesco.

La precarietà dei giovani e il senso della vita – di Antonio Socci

E’ vergognoso e suicida, per un grande Paese come l’Italia – una delle prime potenze industriali del mondo – avere il 40 per cento di disoccupazione giovanile (fra i 15 e i 24 anni). Significa che una generazione – con immense potenzialità – rischia di essere sacrificata o restare ai margini della vita (per gli errori delle classi dirigenti): sacrificata sull’altare di politiche (europee ed eurocentriche) che si sono dimostrate fallimentari.

Ultimissima. Comunicato della Segreteria di Stato: Nomina dell’Inviato Speciale della Santa Sede per Medjugorje

Chiesa_MedjugorjeIn data 11 febbraio 2017 il Santo Padre ha incaricato S.E. Mons. Henryk Hoser, S.A.C., Arcivescovo-Vescovo di Warszawa-Praga (Polonia), di recarsi a Medjugorje quale Inviato Speciale della Santa Sede. La missione ha lo scopo di acquisire più approfondite conoscenze della situazione pastorale di quella realtà e, soprattutto, delle esigenze dei fedeli che vi giungono in pellegrinaggio e, in base ad esse, suggerire eventuali iniziative pastorali per il futuro. Avrà, pertanto, un carattere esclusivamente pastorale.

«Non abbandonerai la mia vita nel sepolcro». Il corpo incorrotto di Bernadette Soubirous a Nevers

BernadetteOgni anno, cinque milioni di persone si recano in pellegrinaggio a Lourdes, ma “solo” mezzo milione lo fa anche – o solo lì – al convento delle suore della Carità e dell’Istruzione Cristiana a Nevers, nel cuore geografico della Francia. In questo convento Bernadette cercò di allontanarsi dal protagonismo che avrebbe circondato la sua vita nel villaggio in cui era nata e dove, tra l’11 febbraio e il 16 luglio 1858, vide diciotto volte la Madonna.

Per la prima volta la Preghiera della sera anglicana sarà tenuta nella Basilica di San Pietro – di Francesco Gagliano

vaticanoIl Centro Anglicano di Roma ha reso noto che il prossimo 13 marzo si terrà la Preghiera corale della sera secondo l’uso anglicano nella Basilica di San Pietro. Sarà la prima volta nella storia che la funzione, in parte equivalente ai Vespri cattolici, sarà celebrata presso l’altare della Cattedra; l’evento sarà possibile grazie al permesso accordato dall’arciprete di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri, che ha perfezionato i dettagli della celebrazione con il direttore del Centro Anglicano di Roma, l’Arcivescovo David Moxon, che presiederà il servizio liturgico mentre invece il predicatore sarà l’Arcivescovo cattolico inglese Arthur Roche, Segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. La liturgia sarà animata dalla Coro del Merton College di Oxford.

torna su▲