Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

L’aborto vien dal cielo. L’ultima follia femminista: droni che sganciano pillole che uccidono il feto

Una vera manna dal cielo, penseranno gli abortisti. E l’immagine non è più di tanto figurata. Si tratta della nuova iniziativa del gruppo femminista-abortista Women on Waves. Usare droni per recapitare pillole abortive in quelle nazioni dove è illegale il commercio. Il via a questo sorvolo abortivo è iniziato lo scorso 27 giugno sul confine tra Germania e Polonia.

Dopo Crocetta giù anche dall’aereo del Papa. Doppio ko – di Luigi Santambrogio

aereo papale«Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati». Come il povero Bertold Brecht, pure il vaticanista di Repubblica, l’impavido Marco Ansaldo, dovrà trovarsi uno strapuntino su un altro volo. Tutto solo e  senza poter godere dei passaggi sull’Air One di papa Francesco in rotta per Cuba, come faranno invece tutti gli altri giornalisti al seguito.

ASIA/PAKISTAN – Donna cristiana rapita e costretta al matrimonio islamico

Lahore (Agenzia Fides) – Fouzia, 25 anni, donna cristiana sposata e madre di tre figli è stata rapita da un uomo musulmano, Muhammad Nazir, 55 anni, padre di otto figli, il 23 luglio scorso. L’uomo l’ha convertita forzatamente all’islam e resa sua moglie.

ASIA/PAKISTAN – Conversioni forzate all’islam e violenze su mille ragazze cristiane e indù ogni anno

PAKISTAN_-_ragazza_cristiana_tristeKarachi (Agenzia Fides) – Ogni anno in Pakistan oltre mille ragazze cristiane o indù sono costrette a convertirsi all’Islam e a sposare uomini musulmani: lo afferma il recente rapporto pubblicato dall’organizzazione non governativa pakistana “Aurat Foundation”. In una nota inviata all’Agenzia Fides, la direttrice della Fondazione, Mahnaz Rehman, presenta una situazione difficile per le donne in Pakistan, affrontando lo specifico tema della discriminazione religiosa.

Calci e pugni per la Chiesa delle origini – di Francesco Filipazzi

martiri cristianiIn questi tempi di ipocrisia e ignoranza diffusa, si parla spesso a sproposito della Chiesa delle origini, dicendo che i cristiani dovrebbero tornare alla povertà e alla condivisione. Ciò che per ignoranza o malafade si tace è che, laddove negli Atti degli Apostoli si parla scarsamente delle abitudini comunitarie delle prime realtà cristiane, si parla invece diffusamente di ciò che subivano i Nostri, durante i loro pellegrinaggi e le prime evangelizzazioni.

Lectio di Biffi: misericordia vuol dire anche ammonire i peccatori, ma chi se lo ricorda più?

Card. BiffiVorrei confidare qualche mio sparso pensiero sull’elenco delle così dette “opere di misericordia spirituale”, che mi pare oggi il più sbiadito nella coscienza comune. Come giacciono nei vecchi catechismi, scritti quando ancora si chiamavano ingenuamente le cose con il loro nome, ci appaiono un po’ ruvide e spigolose. Forse perché la nostra anima, per così dire, si è fatta più delicata e irritabile. Rileggiamole (ci permettiamo di invertire l’ordine tradizionale delle prime due opere, sulla scorta del Catechismo della Chiesa Cattolica n. 2447, per facilitare la logica del discorso):

Macché far pagare l’Ici. Alle scuole cattoliche lo Stato deve almeno 6 miliardi di euro

La sentenza della Cassazione sull’Ici e altre tasse analoghe sugli immobili che le scuole non statali dovrebbero pagare – anche se operano in perdita, e a meno che siano gratuite per gli alunni – è un esempio tipicamente italiano di giustizia a orologeria, come ha spiegato su queste colonne Riccardo Cascioli.

Minacce islamiche, cristiani abbandonano centro profughi

ufficio immigrazioneChiedevano asilo. Come tanti altri. Se ne son dovuti andare a mani vuote, senza nulla, neanche un futuro, perché cristiani. E’ accaduto in Svezia presso un centro residenziale attrezzato per l’accoglienza dei profughi, un’ottantina in tutto. In stragrande maggioranza si tratta di islamici siriani, descritti come «fondamentalisti» dal quotidiano Dagens Nyether. Ma non tutti…

Sorpresa: il mondo è meno povero e vive meglio. Dimezzate le cifre della fame e delle malattie

fame-nel-mondoMancano pochi mesi alla conclusione dei Millennium Goals, gli Obiettivi del Millennio, un progetto di lotta alla povertà senza precedenti lanciato dalle Nazioni Unite nel 2000: 8 gli obiettivi, 15 gli anni di tempo per realizzarli. Un rapporto dell’Onu appena pubblicato traccia un bilancio dei risultati conseguiti, aggiornato al 30 giugno. «Mentre il tempo sta per scadere», si legge nell’introduzione, «la comunità internazionale ha motivo di festeggiare.

I messaggi della Madonna a Kibeho non furono solo per il Ruanda ma per tutta l’umanità e sono ancora attuali: dipende da noi allontanare sciagure terribili come quelle che accaddero in Africa.

coverQuando pensiamo alle apparizioni di Kibeho, ci viene subito in mente lo spaventoso genocidio che si scatenò fra gli Huti, i Tutsi e i Twa fra l’aprile e il luglio del 1994. E, un po’ vigliaccamente, in cuor nostro ringraziamo Dio che tali brutalità non ci abbiano toccato, ma che anzi siano avvenute in un Paese talmente lontano da non conoscerne bene nemmeno la posizione geografica, perché solo a leggere i resoconti giornalistici del tempo si resta agghiacciati. In generale, poi, sappiamo pochissimo di quello che la Madre del Signore venne a dire a quella popolazione, tranquillizzandoci con il credere che quei messaggi, e le relative profezie, riguardavano solo loro e che tutto comunque si è già avverato e concluso.

Riccardo Cascioli: non esiste nessuna correlazione fra i cambiamenti climatici e la povertà.

Sindaci in Vaticano«L’ecologia è totale, è umana. E questo è quello che ho voluto esprimere nell’enciclica Laudato si’: che non si può separare l’uomo dal resto». Queste parole pronunciate da papa Francesco martedì 21 luglio ai 70 sindaci convocati dalla Pontificia Accademia delle Scienze e Scienze sociali per discutere di “Nuove schiavitù e cambiamenti climatici”, potrebbero rappresentare la critica più radicale all’ambientalismo.

Il Papa ai sindaci del mondo: rispettare l’ambiente è fare ecologia umana

Papa all'incontro con i sindaciSaranno le città, piccole e grandi, a promuovere il rispetto dell’ambiente nel mondo, che è innanzitutto rispetto dell’ecologia umana perché al centro c’è sempre l’uomo che soffre se l’ambiente in cui vive viene maltrattato. Lo ha detto Papa Francesco, incontrando ieri pomeriggio gli oltre 70 sindaci giunti in Vaticano da tutto il mondo per confrontarsi sulle nuove schiavitù e i cambiamenti climatici su invito delle Accademie pontificie promotrici dell’evento: quella delle Scienze e quella delle Scienze sociali. Al termine dell’incontro il Papa e i sindaci hanno firmato una dichiarazione comune.

Asia Bibi: pena capitale sospesa, caso verrà riesaminato

Asia BibiCondanna a morte sospesa per Asia Bibi, la donna cristiana in carcere in Pakistan con l’accusa di blasfemia. Il caso, ha stabilito oggi la Corte Suprema del Paese, verrà riesaminato. Era la notizia che aspettavano tutti ed è arrivata da Lahore, dove la Corte Suprema ha accettato il ricorso della donna cristiana accusata di blasfemia e per questo dal 2010 nel braccio della morte.

Unioni omosessuali: cosa ha detto veramente la Corte Europea per i diritti dell’uomo

Parlamento europeo“La Corte Europea di Strasburgo condanna l’Italia per il mancato riconoscimento delle famiglie formate da persone dello stesso sesso”. Quanti giornali stanno titolando così in questi giorni? Praitcamente tutti. Per capire cosa ha detto veramente la Corte Europea per i diritti dell’uomo noi ci siamo letti integralmente cosa ha veramente indicato la Corte e quali pareri ha dato. 

Un’altra vendita di pezzi di bambino al ristorante – Video

Dopo le accuse lanciatele e provate da questo video, Planned Parenthood, la più grande catena di cliniche per aborto del mondo, si è difesa dicendo che loro i pezzi di bambini li vendono per la ricerca, per scopi umanitari e non per profitto. Purtroppo per loro, però, anche la dottoressa Mary Gatter, altro membro di rilievo della direzione di PPF, è stata colta sul fatto da un altro video girato con telecamera nascosta, a contrattare pezzi di bambino come si fa al mercato.

Intervista a Mons. Gänswein: il pontificato di Bergoglio, la rinuncia di Ratzinger, le sfide della Chiesa di oggi, il Sinodo di ottobre

Le stanze vaticane impressionano. Contrariamente a quanto accade negli studi televisivi – che dal vivo sono più piccoli di quanto appaiano dallo schermo – qui tutto è più grande: la Porta Sant’Anna, il Palazzo Apostolico, la maestosa scalinata, il Cortile di San Damaso. Magniloquenza storica: alcune sue parti infatti hanno più di 500 anni. Splendida ma, contrariamente a quanto alcuni continuano a dire, non ostentata; direi proprio il contrario. Mons. Georg Gänswein (1956) ci ha ricevuti in una di quelle stanze: non troppo grande, rossa, luminosa, antica ed elegante.

L’appunto del card. Pell all’enciclica «Laudato si’»

cardinale George PellIntervistato dal quotidiano economico «Financial Times»  nel giorno in cui è stato presentato un riassunto del bilancio della Santa Sede, il cardinale George Pell, «ministro dell’Economia» vaticano, ha rilasciato un breve commento anche sulla recente enciclica «Laudato si’» sulla custodia del creato,  pubblicata il mese scorso.  Secondo il «Financial Times», Pell avrebbe «preso le distanze dalla rivoluzionaria enciclica del Papa che richiede un’azione globale sul cambiamento climatico».

Perché la Chiesa è aperta (anche) ai razzisti – di Giuliano Guzzo

chiesapeccatori«In questa chiesa è vietato l’ingresso ai razzisti…tornate a casa vostra!», recita un manifesto affisso all’ingresso della chiesa di Sant’Angelo in Mercole a Spoleto. C’è da augurarsi che il singolare divieto, accostato pure ad una citazione evangelica che in teoria dovrebbe giustificarlo («Ero straniero e non mi avete accolto…Lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno…»), sia colpa del caldo, perché diversamente sarebbero molte le criticità che solleverebbe.

V Centenario della nascita di S. Filippo Neri

S. Filippo NeriFilippo Neri nasce a Firenze il 21 luglio 1515, e riceve il battesimo nel “bel san Giovanni” dei Fiorentini il giorno seguente, festa di S. Maria Maddalena. La famiglia dei Neri, che aveva conosciuto in passato una certa importanza, risentiva allora delle mutate condizioni politiche e viveva in modesto stato economico. Il padre, ser Francesco, era notaio, ma l’esercizio della sua  professione  era ristretto ad una piccola cerchia di clienti; la madre, Lucrezia da Mosciano, proveniva da una modesta famiglia del contado, e moriva poco dopo aver dato alla luce il quarto figlio.

Guarito con l’acqua di Madre Speranza, i genitori: “Un vero miracolo salvò nostro figlio”

Rovigo, 22 aprile 2015 – Francesco Maria è un ragazzone di 16 anni con la passione del calcio e il sorriso spensierato di un adolescente affamato di vita. Ma dietro al suo secondo nome un destino straordinario, quanto doloroso. A nemmeno un anno di età viene colpito da una terribile malattia che lo riduce quasi a un vegetale. Arriva a pesare pochi chilogrammi perché il suo corpo non riesce più a ricevere il cibo.

torna su▲