Messaggio del 25 settembre 2014

"Cari figli! Anche oggi vi invito perché anche voi siate come le stelle che con il loro splendore danno la luce e la bellezza agli altri affinché gioiscano. Figlioli, siate anche voi splendore, bellezza, gioia e pace e soprattutto preghiera per tutti coloro che sono lontani dal mio amore e dall’amore di mio Figlio Gesù. Figlioli, testimoniate la vostra fede e preghiera nella gioia, nella gioia della fede che è nei vostri cuori e pregate per la pace che è dono prezioso di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”  

S. Messa per la conclusione del Sinodo straordinario sulla famiglia e beatificazione di Papa Paolo VI

Paolo VIAbbiamo appena ascoltato una delle frasi più celebri di tutto il Vangelo: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio» (Mt 22,21). Alla provocazione dei farisei che, per così dire, volevano fargli l’esame di religione e condurlo in errore, Gesù risponde con questa frase ironica e geniale. È una risposta ad effetto che il Signore consegna a tutti coloro che si pongono problemi di coscienza, soprattutto quando entrano in gioco le loro convenienze, le loro ricchezze, il loro prestigio, il loro potere e la loro fama. E questo succede in ogni tempo, da sempre.

Il testamento di Paolo VI (1897-1978)

Papa Paolo VIIn nomine Patris et Filii et Spiritus Sancti. Amen.

1. Fisso lo sguardo verso il mistero della morte, e di ciò che la segue, nel lume di Cristo, che solo la rischiara; e perciò con umile e serena fiducia. Avverto la verità, che per me si è sempre riflessa sulla vita presente da questo mistero, e benedico il vincitore della morte per averne fugate le tenebre e svelata la luce.

Discorso del Santo Padre Francesco per la conclusione della III Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi

Francesco-Discorso al SinodoEminenze, Beatitudini, Eccellenze, fratelli e sorelle, con un cuore pieno di riconoscenza e di gratitudine vorrei ringraziare, assieme a voi, il Signore che ci ha accompagnato e ci ha guidato nei giorni passati, con la luce dello Spirito Santo! Ringrazio di cuore il signor cardinale Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo, S.E. Mons. Fabio Fabene, Sotto-segretario, e con loro ringrazio …

Pubblicata la Relatio Synodi. P. Lombardi: volontà di trasparenza del Papa

Francesco al SinodoIl Papa ha autorizzato, ieri sera, la pubblicazione della Relatio Synodi, relazione conclusiva dei lavori dell’assemblea sinodale. Lo ha reso noto il portavoce vaticano, padre Lombardi, in un briefing tenuto in Sala Stampa vaticana. Il documento è stato approvato in Aula con una votazione, numero per numero, dei 62 paragrafi, a maggioranza qualificata. Tre punti in particolare – relativi alla comunione per i divorziati risposati e all’omosessualità – non hanno raggiunto la maggioranza qualificata, ma solo quella assoluta.

Ecco perché Paolo VI, beatificato oggi, è l’esatto opposto di Papa Bergoglio – di Antonio Socci

Antonio SocciE’ imbarazzante oggi per papa Bergoglio beatificare Paolo VI perché è il suo esatto contrario. Negli anni Sessanta esplode nel mondo la rivoluzione radicale e marxista che farà danni immani prima col comunismo e poi con la sua deriva nichilista (da rileggere Augusto Del Noce). Paolo VI è il grande profeta che si oppose a questa catastrofe annunciata e tentò di alzare un muro contro l’invasione radicale e marxista nella Chiesa. Bergoglio invece è colui che vuole abbattere quel muro.

La castità non è più una virtù? Riflessioni sul Sinodo

Beato Angelico_Annunciazione di CortonaPenso che non solo i Padri sinodali, ma anche tutti i cattolici e tutte le persone di buona volontà abbiano vissuto con molta sofferenza interiore il dilemma dibattuto al Sinodo tra l’essere fedeli alla parola di Cristo sul matrimonio e nello stesso tempo il venire incontro a tante situazioni di fragilità, di fallimento, di crisi della famiglia.

Ma il Papa è sempre infallibile? La risposta negli scritti di Joseph Ratzinger e Leone XIII

Benedetto XVI“Sarà possibile e necessaria una critica a pronunciamenti papali, nella misura in cui MANCA AD ESSI LA COPERTURA NELLA SCRITTURA E NEL CREDO, NELLA FEDE DELLA CHIESA UNIVERSALE. Dove non esiste né l’unanimità della Chiesa universale, né una chiara testimonianza delle fonti, là non è possibile una decisione impegnante e vincolante; se essa avvenisse formalmente, le mancherebbero le condizioni indispensabili e si dovrebbe perciò sollevare il problema circa la sua legittimità”

“Un errore ascoltare più la gente della verità della fede” – di Giacomo Galeazzi

Card. De Paolis«Ho partecipato a vari Sinodi e il meccanismo non funziona bene. Stavolta poi c’era troppa carne al fuoco, si è partiti senza certezze, ma non si può mettere in discussione tutto, la Chiesa è custode di una verità di cui non può disporre». È critico verso l’utilità della «istituzione sinodale» il cardinale Velasio De Paolis, presidente emerito della Prefettura per gli Affari economici della Santa Sede e tra i firmatari del testo «Permanere nella verità di Cristo» contrario alle aperture della Chiesa sulla comunione ai divorziati risposati. «C’è stato un errore originario di impostazione».

La relatio di Erdö cancella d’un colpo il peccato e la legge naturale – di Roberto De Mattei

relatioCancellato il senso del peccato; abolite le nozioni di bene e di male; soppressa la legge naturale; archiviato ogni riferimento positivo a valori quali la verginità e la castità. Con la relazione presentata il 13 ottobre 2014 al Sinodo sulla famiglia dal cardinale Péter Erdö, la rivoluzione sessuale irrompe ufficialmente nella Chiesa, con conseguenze devastanti sulle anime e sulla società.

Vescovo di Islamabad: La condanna di Asia Bibi è straziante, il mondo preghi per lei

Asia BibiLahore (AsiaNews) – L’Alta corte di Lahore ha confermato oggi in appello, al termine di un’udienza durata alcune ore, la pena capitale comminata in primo grado ad Asia Bibi, madre cristiana di cinque figli a processo per blasfemia e da anni nel braccio della morte.

Sinodo, il giorno dopo il terremoto. Müller: «Relazione vergognosa, totalmente sbagliata»

Muller«Indegna, vergognosa, completamente sbagliata». Condanna senza appello della relazione sulla prima settimana di lavori sinodali sulla famiglia (la Relatio post disceptationem) letta ieri davanti a papa Francesco dal cardinale ungherese Peter Erdo. L’ha pronunciata, intervenendo ad uno dei circoli minores (le commissioni), non un padre sinodale “qualsiasi”, ma il custode dell’ortodossia della fede cattolica, il cardinale tedesco Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede (l’ex Sant’Uffizio), assurto negli ultimi giorni a voce di punta di quanti nel Sinodo contestano le annunciate aperture su divorziati risposati, unioni di fatto, convivenze, coppie omosessuali.

Il vero dilemma: indissolubilità o divorzio – di Sandro Magister

matrimonioROMA, 13 ottobre 2014 – Dopo una settimana di sinodo una cosa risulta certa: il vero fuoco della discussione è l’ammissione o no del divorzio nel matrimonio cattolico. Nel sinodo la parola divorzio è tabù. Nessuno dice di voler arrivare lì. Tutti proclamano a gran voce che la dottrina dell’indissolubilità deve rimanere intatta.

Sinodo: parte dei cattolici USA in grave ansia – di Giuseppe Rusconi

John Henry WestenIntervista a John-Henry Westen, direttore del sito ‘LifeSiteNews’, uno dei più popolari nel mondo anglosassone, con mensilmente quasi 4 milioni di visite  – Amarezza, confusione, scoraggiamento tra quella maggioranza di cattolici praticanti nordamericani (minoranza tra i cattolici anagrafici)  che si battono per vita e famiglia – Accanto al card. Burke almeno altri 10 porporati, quasi tutti i vescovi africani, metà di quelli nordamericani.

Speranza contro il pericolo di scisma – di Mons. Rogelio Livieres Plano

mons. Rogelio Livieres PlanoNella S. Messa di apertura del Sinodo Straordinario sulla Famiglia, Papa Francesco ha chiamato i Vescovi a collaborare col piano di Dio ed a formare così un popolo santo. Offro queste riflessioni col desiderio di servire il Papa nel modo migliore che io possa.
La Chiesa, fondata sulla roccia di Pietro, si attende dal Sinodo la promozione della famiglia cristiana. Però quel che la Bibbia chiama «il mondo» ha un’aspettativa assai diversa: i media chiedono ogni giorno che la Chiesa «si rinnovi».

Sinodo. Quanto è libero? – di Marco Tosatti

SinodoDa oggi il Sinodo straordinario sulla Famiglia sarà ancora più sommerso; infatti i padri sinodali si dividono in Commissioni (Circuli Minores) per continuare il lavoro iniziato in assemblea la scorsa settimana.  E’ importante notare che da questo Sinodo non uscirà una decisione, ma documenti e orientamenti.

Per la prima volta un Sinodo viene blindato e secretato: perché?

aula del SinodoIn occasione del sinodo in corso dal 5 al 19 ottobre la sala stampa della Santa Sede ha creato un blog d’informazione in più lingue, gli interventi riportati nel blog vaticano, però, sono raccolti all’esterno dell’aula sinodale. Perché attorno a ciò che viene detto all’interno del sinodo è stata innalzata una barriera invalicabile.

Sinodo: Müller contro la censura – di Marco Tosatti

Card. Gerhard MüllerIl Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il cardinale Gerhard Müller, si è espresso contro la censura imposta agli interventi dei partecipanti al Sinodo. Secondo quanto riporta l’ AP, il porporato tedesco ha detto a una delle televisioni cattoliche presenti in alcuni momenti dei lavori che “Tutti i cristiani hanno il diritto di essere informati sugli interventi dei loro vescovi”.

Sinodo: la Chiesa non è una dogana ma una casa paterna

Sinodo_entrataLa Chiesa “non è una dogana”, è “una “casa paterna”. Con questa riflessione, alla presenza di Papa Francesco proseguono in Vaticano i lavori della III Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi, dedicato alla famiglia. Stamani, nella quarta giornata di incontri, attenzione puntata su: “Le sfide pastorali circa l’apertura alla vita”.

Francesco: nella preghiera, lo Spirito Santo è il dono più grande

FrancescoNella preghiera chiediamo tante cose, ma il dono più grande che Dio ci può dare è lo Spirito Santo: è quanto ha detto Papa Francesco nell’omelia mattutina a Santa Marta, commentando il Vangelo del giorno, che presenta la parabola di un uomo che a forza di insistere ottiene da un amico ciò che chiede.

Francesco. Udienza generale dell’8 ottobre 2014: la Chiesa – I cristiani non cattolici

Papa Francesco(5)Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nelle ultime catechesi, abbiamo cercato di mettere in luce la natura e la bellezza della Chiesa, e ci siamo chiesti che cosa comporta per ciascuno di noi far parte di questo popolo, popolo di Dio che è la Chiesa.

torna su▲