Messaggio del 25 novembre 2014

Cari figli! Oggi in modo particolare vi invito alla preghiera. Pregate, figlioli, per comprendere chi siete e dove dovete andare. Siate portatori della Buona Novella e uomini di speranza. Siate amore per tutti coloro che sono senza amore. Figlioli, sarete tutto e realizzerete tutto soltanto se pregate e se siete aperti alla volontà di Dio, Dio che desidera guidarvi verso la vita eterna. Io sono con voi e di giorno in giorno intercedo per voi davanti a mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Papa Francesco. Discorso al Parlamento europeo

ParlamentoSignor Presidente, Signore e Signori Vice Presidenti,
Onorevoli Eurodeputati,
Persone che lavorano a titoli diversi in quest’emiciclo,

Cari amici,

vi ringrazio per l’invito a prendere la parola dinanzi a questa istituzione fondamentale della vita dell’Unione Europea e per l’opportunità che mi offrite di rivolgermi, attraverso di voi, agli oltre cinquecento milioni di cittadini che rappresentate nei 28 Stati membri.

Papa Francesco: da dove viene la luce?

L'obolo della vedovaNella vedova che getta le sue due monetine nel tesoro nel tempio possiamo vedere l’«immagine della Chiesa» che deve essere povera, umile e fedele. Parte dal vangelo del giorno, tratto dal capitolo 21 di Luca (1-4), la riflessione di Papa Francesco durante la messa a Santa Marta lunedì 24 novembre. Nell’omelia viene richiamato il passo in cui Gesù, «dopo lunghe discussioni» con i sadducei e con i discepoli riguardo ai farisei e agli scribi che «si compiacciono di avere i primi posti, i primi seggi nelle sinagoghe, nei banchetti, di essere salutati», alzato lo sguardo «vede la vedova».

Nuova strage dei jihadisti di Boko Haram

Boko Haram leader Abubakar ShekauQuarantacinque morti nel nordest della Nigeria per un attacco armato, probabilmente condotto dai jihadisti di Boko Haram. Ne danno notizia testimoni e fonti ufficiali. L’attacco è stato portato al villaggio di Azaya Kura nello Stato del Borno. Il capo villaggio, Mallam Bulama, afferma di avere contato «45 corpi», ma altre persone potrebbero essere morte nei loro nascondigli, a causa delle ferite (La Stampa.it, 20 novembre).

ASIA/PAKISTAN – Coniugi cristiani arsi vivi: si muove la Corte Suprema

cristiani bruciati viviIslamabad (Agenzia Fides) – La Corte Suprema del Pakistan ha chiesto al governo di presentare con urgenza una relazione sull’indagine relativa alla vicenda avvenuta il 4 novembre nel distretto di Kasur, dove i due coniugi cristiani Shahzad Masih e Shama Bibi sono stati linciati e bruciati vivi con l’accusa di blasfemia, per la presunta profanazione di pagine del Corano. La Corte ha chiesto all’esecutivo anche di riferire sui passi compiuti per ottemperare al provvedimento emesso a giugno 2014, quando l’organo supremo di giudizio aveva ordinato al governo federale di istituire il “Consiglio nazionale per i diritti delle minoranze” e di formare una speciale “task force” per proteggere i luoghi di culto delle minoranze religiose.

Perché pregare Sant’Antonio quando si smarrisce qualcosa?

bustodi S. AntonioSant’Antonio di Padova è indubbiamente uno dei santi più venerati al mondo ed è famoso anche come il Santo che aiuta a trovare le cose smarrite.

Perché?

La prof. non fu omofoba!

Giuristi per la vitaComunicato stampa sulla vicenda della Prof. Adele Caramico dell’ITIS di Moncalieri – dei Giuristi per la Vita

La professoressa Adele Caramico, insegnante di religione cattolica dell’I.T.I.S. di Moncalieri, a chiusura delle indagini interne svolte dal dirigente dello stesso istituto scolastico, è stata pienamente scagionata dalla falsa accusa di aver proferito espressioni omofobe.

Ministero della Ri-educazione: Dirigenti scolastici a scuola di omosessualismo

scuolaDirigenti scolastici di tutta Italia convocati a Roma il 26 e 27 novembre. Scopo: una full immersion per imparare la “dottrina gender” e riproporla in tutte le scuole d’Italia. Così la dittatura omosessualista avanza a tappe forzate per conquistare la scuola e le nuove generazioni, in attuazione di quella “Strategia nazionale 2013-2015 per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere”, che fu adottata dal governo Monti nell’aprile 2013 (decreto del ministro Fornero, sotto la cui direzione agiva il Dipartimento per le Pari Opportunità).

Papa Francesco. Udienza generale del 19 novembre 2014 – La Chiesa. Universale vocazione alla Santità

Papa Francesco(5)Cari fratelli e sorelle, buongiorno.
Un grande dono del Concilio Vaticano II è stato quello di aver recuperato una visione di Chiesa fondata sulla comunione, e di aver ricompreso anche il principio dell’autorità e della gerarchia in tale prospettiva.

In silenzio, anche Benedetto XVI dice la sua sul Sinodo. Contro la comunione ai divorziati risposati

BenedettoAnche Benedetto XVI dice la sua sul Sinodo. Contro la possibilità di ammettere i divorziati risposati civilmente alla Comunione. Come rivelato ieri dal quotidiano bavarese Süddeutsche Zeitung, c’è una sorpresa e non di poco conto nel quarto volume dell’opera omnia di Joseph Ratzinger uscito in questi giorni in lingua tedesca per le edizioni Herder.

TERRA SANTA – Il Patriarca latino Twal dopo l’attacco alla sinagoga di Gerusalemme: interrompere la spirale infinita delle vendette

Rabbino_attentatoGerusalemme (Agenzia Fides) – “Porgo le mie condoglianze ai parenti delle vittime dell’assalto alla Sinagoga di Gerusalemme e di tutte le violenze che insanguinano la Terra Santa. Nelle nostre chiese, nei conventi e nei monasteri, pregheremo più che mai che il Signore ci aiuti e aiuti i dirigenti politici a fare i passi giusti affinché ci sia pace e sicurezza per tutti, tutti, tutti”.

Asia Bibi scrive alla Francia: «Non lasciatemi cadere». Il marito: «Non si può morire per un bicchiere d’acqua»

Asia Bibi«Sono appena tornato dal carcere di Multan dove mia moglie, Asia Bibi, è stata trasferita otto mesi fa. Da quando mia moglie è stata condannata a morte nel novembre del 2010 per aver bevuto un bicchiere d’acqua noi viviamo nella paura, la nostra famiglia è minacciata».

Brescello: il parroco benedice gli argini col Crocifisso di “Don Camillo”

Farà sorridere qualcuno, e stizzire qualche malpancista, ma nel paese di Brescello, quello famoso proprio per le avventure di Don Camillo di Guareschi, il parroco (vero) don Evandro Gherardi ha voluto “emulare” il suo predecessore letterario portando in processione proprio quel grande Cristo crocifisso fino agli argini del Po per chiedere al buon Dio una grazia: la solidità dell’argine. Una necessità vitale per gli abitanti di quella zona.

Le pestilenze, le eruzioni, i terremoti e i campanili (Replay)

GeremiaEcco, la sventura passa di nazione in nazione, un grande turbine si alza dall’estremità della terra  (Ger 25,32)
Beata la nazione il cui Dio è il Signore, il popolo che si è scelto come erede (Sal 33,12)

Lo storico Pietro Colletta (1775 – 1831) nella sua Storia del reame di Napoli descrive la terribile eruzione del Vesuvio del 1794, quella, per intenderci, che modificò per sempre l’aspetto del vulcano, la cui cima sprofondò in se stesso così che da allora la sua altezza è divenuta inferiore a quella del vicino monte Somma, che prima sovrastava.

Papa Francesco – Angelus del 16 novembre 2014

Angelus_2Il Vangelo di questa domenica è la parabola dei talenti, tratta da san Matteo (25,14-30). Racconta di un uomo che, prima di partire per un viaggio, convoca i servitori e affida loro il suo patrimonio in talenti, monete antiche di grandissimo valore. Quel padrone affida al primo servitore cinque talenti, al secondo due, al terzo uno. Durante l’assenza del padrone, i tre servitori devono far fruttare questo patrimonio.

Discorso del Santo Padre ai medici: aborto e eutanasia falsa compassione, figli non si “producono”

Discorso ai mediciBuongiorno!
Vi ringrazio della presenza e anche per l’augurio: il Signore mi conceda vita e salute! Ma questo dipende anche dai medici, che aiutino il Signore! In particolare, voglio salutare l’Assistente ecclesiastico, Mons. Edoardo Menichelli, il Cardinale Tettamanzi, che è stato il vostro primo assistente, e anche un pensiero al Cardinale Fiorenzo Angelini, che per decenni ha seguito la vita dell’Associazione e che è tanto ammalato ed è un stato ricoverato in questi giorni, no? come pure ringrazio il Presidente, anche per quel bell’augurio, grazie.

Divorziati risposati, le aperture di Ratzinger che non vennero seguite – di Andrea Tornielli

Benedetto XVIPapa Ratzinger pochi mesi dopo l’elezione aprì alla possibilità di rivedere la prassi della Chiesa nei confronti dei divorziati risposati, «ma subito qualcuno» si mosse «per fermare tutto». Lo sostiene il vaticanista Ignazio Ingrao, nel libro «Amore e sesso ai tempi di papa Francesco» (Piemme, pp. 198, 14,50 euro) un volume che arriva in questi giorni in libreria e racconta il Sinodo straordinario sulla famiglia appena concluso e i suoi retroscena.

Non capivo, non credevo, non sapevo, ero tossicodipendente, ora sono suora

MaddalenaAnch’io ero tossico dipendente, ho vissuto la strada, ed è forte per me trovarmi davanti a voi testimoniare che ho trovato la fede attraverso la Comunità il Cenacolo. Tanti di noi hanno un passato forte, ed io sono una di loro, ho vissuto nella droga per 10 anni, ho perso la speranza, la fiducia negli altri e in me stessa. Ho trovato la fede in Comunità, all’inizio era difficile perché non capivo niente.

Dalle fessure del Tempio all’errore in cattedra – di Mauro Faverzani

padre Paolo d'OrsLa saggezza degli antichi latini fornisce le coordinate del problema: «Contra facta non valet argumentum». È un fatto, dunque, che padre Pablo d’Ors si sia più volte espresso «assolutamente» a favore del sacerdozio femminile. L’ultima occasione è stata l’intervista da lui rilasciata al quotidiano “Repubblica” lo scorso 5 novembre.

Tutti in fila per la comunione. Ma quanti si confessano? – di Rino Cammilleri

EucarestiaEssendo nato alla fine del 1950 dovetti fin da piccolo imparare a memoria il Catechismo detto di san Pio X, quello a domande e risposte. Era un libretto minuscolo e mandarlo a mente era agevole. Oggi, data la mole del vigente Catechismo, ciò sarebbe impossibile, anche nella versione «Compendio». 

«Cresciuto odiando Pio XII, ho scoperto era un eroe» di Deborah Castellano Lubov

Gary KruppGary Krupp è un ebreo americano che insieme a sua moglie Merry ha fondato, nel 2003, la Pave the Way Foundation, associazione religiosamente neutrale che si propone di cercare, individuare e contribuire ad eliminare gli ostacoli non-teologici che si infiltrano fra le religioni e la libera ricerca, e che impediscono la loro reciproca comprensione e collaborazione.

torna su▲