Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Regime cinese fa sparire il marito della donna «costretta ad abortire al settimo mese». Pestato il cugino

«Pestiamo i traditori e cacciamoli dalla città di Zengjia». Con questo cartello domenica un gruppo composto da 40 uomini e donne si è recato davanti all’ospedale dove è ancora ricoverata Feng Jianmei, la donna di 22 anni che il 2 giugno scorso il Partito comunista cinese ha obbligato ad abortire al settimo mese in ossequio alla legge sul figlio unico, per accusare lei e la sua famiglia di «tradimento».
Fonte: Tempi.it

Polonia: manifestazioni contro gli attacchi alla TV cattolica Trwam

(di Federico Catani) Accade spesso che notizie scomode vengano del tutto ignorate dai mass media che contano. È quanto accaduto riguardo alle mobilitazioni di massa registratesi a più riprese in Polonia nei mesi scorsi. Migliaia di cattolici sono infatti scesi in piazza nelle principali città polacche, nei centri più sperduti e addirittura anche all’estero, per manifestare a difesa della celebre emittente Trwam, la più importante tv cattolica del Paese.

Fonte: Corrispondenza Romana

Grillo, parla il portavoce della sinagoga a Milano “Ha problemi con gli ebrei”

«Noi – spiega il portavoce della sinagoga milanese Bet Shlomo, Davide Romano – passiamo giorni, mesi e anni nelle scuole – e non solo nelle scuole – a combattere contro i pregiudizi e gli stereotipi. Poi arrivano parole come le sue e rischiano di rovinare tutto». Il riferimento, ovviamente, è ai giudizi che il leader del «Movimento 5 stelle» ha reso nei giorni scorsi sull’Iran e sulla politica estera, in un’intervista al quotidiano israeliano Yedioth Ahronoth.

Fonte: Il Giornale

Cresce la dipendenza da gioco d’azzardo



In dieci anni nelle città italiane è cresciuta a livelli allarmanti la diffusione delle sale giochi generando problemi sociali di pertinenza delle amministrazioni locali e delle Asl che, tuttavia, nel merito non hanno alcun potere di intervento. Se ne è parlato oggi a Roma nel seminario “La diffusione del gioco d’azzardo nei territori urbani: riflessi sulle competenze amministrative e sociali degli enti locali” organizzato da Legautonomie.

La Rosa Bianca: l’epopea religiosa e civile dei ragazzi di Monaco che si opposero all’ideologia nazista

Hans e Sophie Scholle e a destra Christoph ProbstSant’Alessandro da Monaco stringe in mano, nell’icona che lo raffigura, una rosa bianca. La Chiesa ortodossa ha beatificato lo scorso febbraio Alexander Schmorell come testimone e martire per la fede.
(nella foto Hans e Sophie Sholl, a destra Christopher Probst) 
 
 

Blogger atea si converte: «Il cattolicesimo è più razionale di ogni filosofia»

«Non potevo più nascondere che il cristianesimo dimostrasse meglio di ogni altra filosofia quello che riconoscevo già come vero: una morale dentro di me che però il mio ateismo non riusciva a spiegare»: sono le parole che hanno scioccato milioni di atei. Scritte il 18 giugno scorso sul portale Patheos Atheist da Leah Libresco, filosofa laureata a Yale e collaboratrice dell’Huffington Post, e postate su Facebook 18 mila volte, hanno portato alla sua pagina web ben 150 mila contatti.
Fonte: Tempi.it

Alla scuola della Vergine Maria, donna “eucaristica”

Chi meglio di Maria Santissima – scriveva Giovanni Paolo II, nel sesto capitolo della enciclica Ecclesia de Eucharistia - può guidarci a una più piena e matura comprensione del Mistero Eucaristico? Gli Atti degli Apostoli la associano alla primitiva comunità cristiana, all’interno della quale era concorde, nella preghiera, con i discepoli del Signore (Atti 1,14).

La vita esemplare di Don Mariano Arciero, un beato che veniva chiamato la “Biblioteca di Dio”

Il Venerabile Don Mariano Arciero nacque a Contursi, in provincia di Salerno, il 26 febbraio 1707 da Mattia e da Autilia Marmora, pii cristiani e modesti lavoratori dei campi. Aveva otto anni Mariano quando si fece notare per il suo intuito profondo, per l’indole candida e la devozione spiccata verso la Madonna, che chiamava “Mamma bella”, fu invitato a lasciare la custodia del gregge e la sua famiglia per andare a Napoli, insieme al suo precettore Emanuele Parisi.

Fonte: Zenit

Aiuto alla Chiesa che Soffre: la sua Bibbia illustrata ha superato 50 milioni di copie

«Ho sempre considerato un privilegio poter aprire agli altri la via per la fede». Così Maria Zurowsky, responsabile internazionale del dipartimento per l’Apostolato familiare di Aiuto alla Chiesa che Soffre, festeggia la pubblicazione della copia numero 50 milioni di «Dio Parla ai suoi figli». In soli trentatré anni la piccola Bibbia illustrata è divenuta uno dei progetti più importanti della Fondazione pontificia raggiungendo tantissimi bambini in oltre 140 Paesi.

Costa Concordia. Il parroco di Giglio Porto: noi, piccola isola dal grande cuore

A oltre cinque mesi dalla tragedia della Costa Concordia, procedono i lavori di recupero della nave: nei giorni scorsi si è insediato l’Osservatorio di monitoraggio delle operazioni per supervisionare la messa in sicurezza che sarà completata entro agosto. Ma come sta vivendo la popolazione dell’isola del Giglio il ritorno alla normalità all’inizio della nuova stagione turistica?

«Caro Duce, ti scrivo». Il lato servile degli antifascisti durante il Ventennio

Li fanno studiare a scuola e li incensano come i maître à penser della nazione, ma un saggio ne svela le ossequiose lettere ai tempi del Duce. Il passato fascista di mille antifascisti nostrani, soprattutto quelli di fama e qualità, riemerge spesso in questo nostro paese delle nebbie. Ma il grande pregio del nuovo libro di Roberto Festorazzi, «Caro Duce, ti scrivo». Il lato servile degli antifascisti durante il Ventennio (Ares, Milano 2012), non è tanto quello di tornare a stuzzicare uno dei casi freddi più clamorosi dell’intera indagine politico-culturale italiana, quanto quello di farne percepire efficacemente al lettore la “massa d’urto”.
 
Fonte: Tempi.it

Medjugorje: i frutti 31 anni dopo

Il fenomeno Medjugorje, a 31 anni esatti dalla prima apparizione, fa sempre molto discutere ed è diventato oggetto di dibattiti interdisciplinari. Medjugorje: un dialogo tra cielo e terra è il titolo della tavola rotonda tenutasi ieri pomeriggio presso il centro Russia Ecumenica, a Borgo Pio, a due passi dalle mura vaticane. Sacerdoti, evangelizzatori, psicologi e pellegrini si sono confrontati sulla base di una convinzione comune: nessuno dei messaggi che la Gospa, la Vergine Maria ha trasmesso al mondo intero, mediante i sei veggenti, è in contraddizione con la fede cristiana, né con il Magistero.

Il magistero della Chiesa non è il problema, ma la soluzione – Riflessioni sul Concilio Vaticano Secondo

“San Basilio nel suo libro sullo Spirito Santo paragona la situazione della Chiesa dopo il Concilio di Nicea ad una battaglia navale di notte dove nessuno più conosce l’altro, ma tutti sono contro tutti”. Con questa bella – ma terribile – metafora Benedetto XVI descrive la situazione che si è creata nella Chiesa dopo l’ultimo grande concilio ecumenico. Lo scopo che si prefigge non è certamente quello di confermare i fedeli in quel senso di disperazione, di inutilità di ogni sforzo, di rassegnazione, che serpeggia ormai da troppo tempo nella Chiesa, soprattutto nei Paesi di antica evangelizzazione.

Fonte: Zenit

Storia della mistica Caterina Emmerick

Don Marcello Stanzione è l’autore del libro Anna Caterina Emmerich. Tra visioni di santi, angeli e anime del Purgatorio, edito dall’editrice Gribaudi di Milano.  L’otto settembre del 1774 a Plamsche viene alla luce Anna Caterina Emmerick, l’evento fu annunciato da un volo di bellissime colombe bianche che nessun contadino della zona possedeva. E’ interessante sottolineare che in questo giorno la Chiesa cattolica celebra la nascita della Madonna.

Il ricordo di Chiara Corbella nelle parole del marito Enrico

Registrazione audio da gloriatv

Pakistan, le fabbriche di schiavi

Quella della schiavitù è una situazione tra le più consolidate e all’apparenza infrangibili in Pakistan. Una realtà che coinvolge un gran numero di minori, almeno il 60 per cento dei bambini e giovani sotto i 14 anni costretti a lavorare, ma anche molte donne adulte, a loro volta madri o sorelle dei giovani lavoratori. Il sistema schiavistico in Pakistan, Paese dai molti tratti feudali che la fede islamica maggioritaria non solo non riesce ad ostacolare, ma che in molti casi incentiva con i suoi lati discriminatori verso donne e minoranze religiose.

Fonte: Avvenire

Gay Pride e S. Paolo

Il Gay Pride arriva a Roma e sulle strade del percorso appaiono manifesti per dire “no a Roma Capitale dell’orgoglio omosessuale”. A corredare la scritta c’è la foto di Giovanni Paolo II.
I manifesti sono stati affissi dal movimento politico cattolico Militia Christi, che cita le parole che Wojitila pronunciò nel 2000 proprio in occasione della manifestazione: “A nome della Chiesa di Roma non posso non esprimere amarezza per l’affronto recato [...] e per l’offesa ai valori cristiani di una città che è tanto cara al cuore dei cattolici di tutto il mondo. La Chiesa non può tacere la Verità [...] perchè non aiuterebbe a discernere ciò che è bene da ciò che è male”.

Anno della fede, risposta alla povertà spirituale di oggi

«L’ultimo Anno della fede fu tenuto nel 1968 per ricordare il martirio di Pietro. Oggi siamo in un’epoca di “crisi di fede” e il Papa ha voluto che celebrassimo questo speciale anno di preghiera e d’impegno per trovare un rimedio alla stessa crisi. Il momento è critico ma non deve mancare la fiducia che Dio darà alla sua Chiesa tutti gli aiuti per superare questa difficoltà»: lo ha detto oggi in Vaticano mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, durante la presentazione alla stampa dell’Anno della fede, che si aprirà ufficialmente giovedì 11 ottobre 2012 in piazza San Pietro e si chiuderà il 24 novembre dell’anno successivo.

Fonte: Avvenire

Pressante e accorato appello del Papa per la Siria nel discorso alla Roaco

Benedetto XVI chiede che “non venga risparmiato alcuno sforzo, anche da parte della comunità internazionale, per far uscire la Siria dall’attuale situazione di violenza” e che “sia garantita la necessaria assistenza umanitaria”. L’accorato appello del Papa è contenuto nel discorso, in più lingue, rivolto ai partecipanti all’85.ma Assemblea della Roaco, Riunione delle Opere in aiuto alle Chiese Orientali, ricevuti stamani in udienza nella Sala Clementina, in Vaticano. La Roaco si è riunita in assemblea a Roma da lunedì scorso fino a ieri. 

Arrivederci Enrichetta!

Enrichetta è venuta alla luce il 6 aprile 1914, dopo una gravidanza, la quarta, che si è svolta senza problemi fino al quarto mese, ma poi si è rivelata a grave rischio di morte per quei tempi, con emorragie continue per placenta previa.Un ginecologo di fama decretò in quella occasione una duplice sentenza di morte e consigliò senza mezzi termini l’interruzione della gravidanza, per salvare almeno la madre. A fronte dei tali fondati timori, Luigi e Maria, diafana e anemizzata, incrociarono i loro sguardi impietriti, li puntarono sul Crocifisso che dominava la parete e, in totale sintonia di fede, opposero il loro inequivocabile “no”. Era un sì alla vita di Enrichetta

Fonte: Zenit

torna su▲