Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Mistificazioni evoluzionistiche e matematica

Il 19 aprile 1882, compiuti da poco i settantatré anni, Charles Robert Darwin moriva nella sua casa di Down, nel Kent. Gli sopravvivevano la moglie Emma, sette dei suoi dieci figli, una mole notevole tra libri, articoli e memorie scientifiche; ma il suo nome sarebbe rimasto indissolubilmente legato a una delle maggiori mistificazioni della storia della scienza e della cultura occidentale: la teoria della evoluzione (1).

Mendel contro Darwin

Autore Marco RESPINTI. 

La legge dell’ereditarietà dei caratteri acquisiti, scoperta dall’abate Gregor Mendel, è sempre valida. È scientificamente provata. Ma smentisce “caso e selezione naturale”. Che stanno alla base dell’evoluzionismo darwinista.

Le scienze naturali non conoscono l’evoluzione

ERMANNO PAVESI, Cristianità n. 56 (1979).

Un destino quasi comune caratterizza la diffusione delle teorie scientifiche: tranne poche eccezioni, esse sono state accolte, per lo più, con indifferenza, tra critiche e incomprensioni. Una di queste eccezioni, forse la più problematica, è rappresentata dalla teoria dell’evoluzione di Charles Darwin.

Oscurantismo evoluzionistico

“Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo” di  Antonino Zichichi, ed. Il Saggiatore di Antonino Zichichi.

Gli esempi illuminanti del picchio, del limulo e dell’uomo di Neanderthal

Creazione: una via che conduce a Dio

Autore: Eugenio CORTI. 

Le scoperte scientifiche confermano che l’universo è opera di un Creatore intelligente. Con buona pace del caso: che non ha logica e manca di buon senso.

Darwin e il razzismo

Autore Antonio Gaspari .

Piergiorgio Odifreddi ha scritto un libro per dimostrare che Charles Darwin è un genio, e il Verde Giorgio Celli ha dichiarato a Il Messaggero (28/11/2005) che «a 15-16 anni scoprii Darwin: non un maestro, un santo protettore».

Darwin non aveva ragione. Lo dicono anche gli atei

Il saggio di Jerry Fodor e Massimo Piattelli Palmarini dimostra che la teoria evoluzionista fa caqua. Persino per i positivisti. Nei viventi ci sono strane costanti che si ripetono, forme perfette ed armoniche.

Per i fan di Darwin tutto si evolve. Tranne la scienza

L’ultimo numero della rivista ultralaicista Micromega ha come bersaglio, in copertina e in numerosi articoli, Benedetto XVI e il suo Magistero. Ma uno degli articoli è una violenta requisitoria contro un convegno da me promosso al Consiglio nazionale delle ricerche lo scorso 23 febbraio sull’evoluzionismo.

torna su▲