Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

12.mo anniversario di Beatificazione dei Pontefici Pio IX e Giovanni XXIII

Era il 3 settembre del 2000 quando Giovanni Paolo II, nell’anno del Giubileo, proclamò beati Pio IX e Giovanni XXIII. Due Pontefici lontani tra loro nel tempo, ma così simili e vicini per la devozione a Maria, Madre di Gesù e per aver promosso i tentativi di riforma della Chiesa cattolica più importanti degli ultimi secoli: il Concilio Vaticano I, nel 1869, e il Concilio Vaticano II, nel 1962. 

Il Beato Pio IX, al secolo Giovanni Maria Mastai Ferretti, nato a Senigallia il 13 maggio 1792, fu eletto al Soglio Pontificio nel 1846, all’età di 54 anni, come successore di Papa Gregorio XVI. Il suo pontificato durò 32 anni, tra i più importanti e lunghi della storia – secondo per durata solo a quello di San Pietro – durante il quale dovette affrontare le correnti anti clericali che si erano diffuse in Europa a partire dalla rivoluzione francese e che caratterizzarono tutto il secolo XIX. Tra i molti aspetti che caratterizzano il Pontificato di Pio IX ci sono la definizione del dogma dell’Immacolata Concezione di Maria, avvenuta l’8 dicembre 1854, e il Concilio Vaticano I, aperto a Roma l’8 dicembre 1869, durante il quale fu promulgato il dogma dell’infallibilità del Papa quando, come maestro della fede e della vita cristiana, questi insegna “ex cathedra” con l’autorità di Cristo, come dottore universale della Chiesa.

Il Beato Giovanni XXIII, al secolo Angelo Roncalli, nato a Sotto il Monte il 25 novembre 1881, fu invece eletto Pontefice nel 1958, all’età di 77 anni. Aspetto fondamentale del Suo pontificato fu l’apertura, l’11 ottobre 1962, del Concilio Vaticano II, annunciata nel 1959, appena un anno dopo la Sua elezione, di cui quest’anno si celebra il 50.mo anniversario. Il Concilio rappresenta un evento storico fondamentale per la Chiesa di Roma, la quale ne uscì fortemente rinnovata. Roncalli lo si era immaginato come un Papa di transizione che sarebbe stato presto dimenticato ma, per un disegno provvidenziale di Dio, la giovinezza della Chiesa si è realizzata proprio attraverso l’opera di un Pontefice anziano il cui Pontificato durò appena 5 anni.
La Sua spiritualità, così come per Pio IX, aveva le sue radici in Maria, Madre di Gesù. Il “Papa buono” esortava i fedeli a pregare il Rosario ogni giorno, invitandoli alla preghiera a Maria ogni sera nelle proprie abitazioni, con le famiglie riunite. (L.P.)

FonteRadio Vaticana

torna su▲