77° Compleanno di Papa Francesco


Città del Vaticano, 17 dicembre 2013 (VIS). Papa Francesco festeggia oggi il suo 77° compleanno e in Vaticano sono giunti da tutto il mondo migliaia di messaggi augurali, a cominciare dalla sua città natale Buenos Aires. In onore del Papa i parrocchiani del decanato di Boca-Barrajas, une delle aree più popolose e problematiche della città, trascorreranno la giornata nella Plaza de la Constitución dove è stata montata una “tenda missionaria” per accogliere “gli invisibili della capitale”.

In questa piazza, capolinea di autobus e della stazione ferroviaria, si riuniscono disoccupati, senza fissa dimora e prostitute, ed era qui che l’allora Arcivescovo Bergolgio celebrava tutti gli anni una messa per le vittime del traffico di esseri umani.

In Italia, la Corte Costituzionale ha inviato – tramite il Segretario di Stato, Arcivescovo Pietro Parolin – un telegramma nel quale porge fervidi voti augurali per la sua “intensa e profonda opera pastorale in difesa della dignità dell’uomo e della pace nel mondo”. La Conferenza Episcopale Italiana invia un messaggio ricordando “il suo infaticabile ministero apostolico” che “dispensa parole di vita e di misericordia che aprono cammini e risvegliano speranza”.

 

Oggi, o al più tardi domani, mercoledì, Papa Francesco riceverà un regalo speciale, la visita della squadra di calcio San Lorenzo di Buenos Aires, della quale è tifoso, che domenica scorsa ha vinto lo scudetto del campionato “Inicial”.

Nella parrocchia romana San Lorenzo in Piscibus del Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo – molto vicina al Vaticano – i giovani regaleranno a Papa Francesco ventiquattro ore di adorazione eucaristica, con centinaia di adesioni per coprire i turni diurni e notturni, insieme con i Cavalieri Templari Cattolici.

 

Ma la festa di compleanno non finisce oggi. Venerdì 20 dicembre, la Basilica romana di Santa Maria degli Angeli e Martiri festeggia il Papa con un concerto al quale parteciperanno numerosi artisti italiani e stranieri che eseguiranno brani musicali, cori e letture di alcuni passaggi dei discorsi più significativi di Papa Francesco. Il ricco repertorio comprende la Misa Criolla, una delle preferite da Papa Francesco, opera del compositore argentino Ariel Ramirez che sarà interpretata dal Coro della Schola Cantorum Santa Maria degli Angeli, con strumenti popolari argentini e dalla soprano cilena Macarena Valenzuela.

 

Questa mattina Papa Francesco ha voluto che alla messa mattutina nella Domus Santa Marta fosse presente il personale della stessa Domus, in modo da vivere in un clima particolarmente familiare le prime ore del giorno del suo compleanno.

Il Vangelo odierno della genealogia, ricco dei nomi degli antenati di Gesù, ha dato occasione al Papa per ricordare nel corso dell’omelia anche i nomi di alcuni dei dipendenti presenti. Ha concelebrato con il Santo Padre, il Decano del Collegio Cardinalizio, Cardinale Angelo Sodano e il Segretario di Stato, Arcivescovo Pietro Parolin ha presentato gli auguri al Papa anche a nome dei suoi collaboratori nella Segreteria di Stato.

L’Elemosiniere di Sua Santità, l’Arcivescovo Krajewski, nel porgere gli auguri al Santo Padre, ha presentato quattro persone senza fissa dimora che soggiornano nel quartiere vicino al Vaticano. Papa Francesco ha invitato tutti a colazione nel refettorio della Domus Santa Marta.

Chi desideri porgere gli auguri di buon compleanno al Papa, in italiano: può farlo cliccando su: https://www.facebook.com/news.va.it

 
Fonte: Vatican Information Service