Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Anche gli angeli meritano carezze

Sono genitori giovanissimi (16 anni lui, 15 lei) e aspettano, appena un po’ in ansia, il risultato dell’ecografia. Ma all’improvviso le immagini  gelano i medici: la mamma porta in grembo due sorelline siamesi non separabili, condannate a morte sicura. Tutti allora consigliano l’aborto, però le pressioni cadono di fronte a un inflessibile «no» dei  due ragazzi. «Pienamente consapevoli, volevano ad ogni costo che la gravidanza continuasse: quelle erano le “loro” bambine. Quando le bimbe nacquero, subito i genitori le presero in braccio e se le tennero così, con infinita tenerezza.

Fonte: Avvenire

torna su▲