Carlo Giovanardi: “Se 10.000 migranti arrivano in Vaticano, il Papa li fa bloccare dalle guardie svizzere”


giovanardi″I movimenti gay? Hanno utilizzato le vittime di Orlando per la loro causa. Se arrivano 10.000 profughi alle sue porte, giustamente, il Vaticano mette le  Guardie Svizzere e non li fa passare. Il bambino di Vendola? Dovrebbero muoversi  i servizi sociali”. Sono affermazioni del senatore Carlo Giovanardi.

Senatore Giovanardi, dopo la brutale aggressione di Orlando in tante città sono spuntate le bandiere arcobaleno, che ne pensa?

“Anche nella mia Modena, la Ghirlandina è stata illuminata con i colori gay  friendly.  Ora, nel solco del pensiero unico, vogliono farci dire che siamo tutti gay. Quando accaddero le stragi di Parigi e di Bruxelles, correttamente, apparvero le bandiere francesi e del Belgio e oggi sarebbe stato corretto sventolare quelle degli Usa.

Invece no,  appaiono  le arcobaleno. I movimenti gay utilizzano i morti di Orlando, per la loro causa, molto triste.

Quella strage non è stata causata dalla omofobia, ma dall’estremismo islamico e ricordo che l’assalitore era gay. Invece, col  solito tempismo, ci sta chi  vuole impossessarsi della strage per promuovere la legge  sulla omofobia, una  minacia alla libertà di opinione”.

Il terrorismo ci porta ad affrontare il tema migranti. Possiamo  fare entrare tutti senza se o ma, come dice il Papa?

“Da cattolico, non amo  polemizzare col Papa. Svolgo una considerazione per dimostrare che ogni forma di accoglienza deve rispettare criteri di misura e ragionevolezza.

Intanto è certo che non tutti gli islamici sono terroristi o violenti, però è altrettanto sicuro che tutti i terroristi coinvolti nelle stragi sono islamici.

In quanto all’accoglienza, non siamo in grado di permettere l’ingresso a tutti per ragioni di realismo e spazio.

Se alla porta del Vaticano si presentano 10.000 migranti di colpo, il Papa chiama le Guardie Svizzere e non li  fa  passare.

Del resto, il Papa ne ha presi dodici, non 12.000. Il senso della misura vale per il Vaticano e per tutti”.

Famiglia, che cosa fare a livello politico per sostenerla?

“Darle incentivi strutturali e  seri, non regalie. E si faccia una politica fiscale adeguata tenendo conto del  cosiddetto quoziente numerico della famiglia. Invece noi diamo via i soldi per elargire la reversibilità alle coppie omosessuali”.

Vendola ha mostrato il figlio avuto per maternità surrogata e presto arriverà in Italia…

“Per quel bambino dovrebbero intervenire i servizi sociali a sua difesa. Ma non accadrà, informatevi su quello che è accaduto per sentenza al tribunale per i minori di Roma e le adozioni uscite  dalla porta rientrano per sentenza”.

Bruno Volpe

 

Fonte: La Fede Quotidiana