Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Cristiani perseguitati in Nigeria

La strage continua di cristiani ha trasformato la Nigeria in un’emergenza non più procrastinabile di fronte alla quale il mondo cosiddetto libero e civile non può più, se libero e civile vuole continuare a rimanere, fingere di non vedere o mostrarsi in altre faccende «più urgenti» affaccendato. Del resto, il caso nigeriano dimostra ancora una volta la correttezza delle analisi più attente a proposito della guerra al terrorismo.

 Fonte: Ragionpolitica.it

torna su▲