Dedicato a chi vorrebbe Grillo al Governo. A Parma le tasse sono aumentate del 20 per cento in un anno


A Parma una stangata da 30 milioni di euro in più sulle spalle dei cittadini,  pari a un aumento del 20 per cento in un solo anno. Per un totale di 168 milioni  di euro di entrate tributarie a bilancio nel 2012. Di tanto è cresciuto il  gettito fiscale incassato dal comune con il primo sindaco d’Italia facente capo  al Movimento Cinque Stelle, Federico Pizzarotti, da un anno primo  cittadino di quella che da più parti è stata già ribattezzata la “Stalingrado  grillina”.

 

RIGORE NEI CONTI. Nonostante il comico Beppe Grillo e i suoi seguaci  abbiano predicato decrescita felice nell’arco di una campagna  elettorale intera, la realtà dei fatti, invece, è un’altra cosa. «Lacrime e sangue», come fa notare il Sole 24 Ore di oggi. «Un rigore  teutonico, o meglio “montiano” per tenere in piedi il bilancio della città».

continua a leggere l’articolo su Tempi.it