Gran Bretagna: l’orgoglio della croce


Un gruppo di dipendenti cristiani, vessati sul posto di lavoro o licenziati per il fatto di portare al collo una croce,  hanno presentato ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Dopo aver perso in tutti i gradi di giudizio, infatti, i lavoratori hanno deciso di rivolgersi alla Corte di Strasburgo, trovandosi di fronte, tra l’altro, l’ostinata opposizione del governo conservatore britannico guidato da David Cameron.

Fonte: Avvenire