Il Papa si congratula con Obama: “altissime responsabilità” di fronte alla nazione e al mondo


Nel testo inviato tramite la nunziatura apostolica a Washington, il Papa prega anche perché “gli ideali di libertà e giustizia che hanno guidato i fondatori degli Stati Uniti d’America continuino a risplendere nel cammino della nazione”. Una preghiera a Dio “perché lo assista nelle sue altissime responsabilità di fronte al Paese e alla comunità internazionale”.

È quanto scrive Benedetto XVI in un messaggio al rieletto presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

Anche il direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi, ha commentato la riconferma del capo della Casa Bianca:
Come tutti sappiamo, il compito del presidente degli Stati Uniti è un compito di immensa responsabilità non solo per il suo grande Paese, ma per tutto il mondo, dato il ruolo degli Stati Uniti sulla scena internazionale. Perciò tutti auguriamo al presidente Obama, riconfermato oggi nella sua funzione dalle elezioni appena compiute, di rispondere alle attese che si rivolgono verso di lui dai suoi concittadini, perché possa servire il diritto e la giustizia per il bene e la crescita di ogni persona, nel rispetto dei valori umani e spirituali essenziali, nella promozione della cultura della vita e della libertà religiosa – da sempre così preziosa nella tradizione del popolo americano e della sua cultura -; perché possa trovare le vie migliori per promuovere il benessere materiale e spirituale di tutti; perché possa promuovere efficacemente lo sviluppo umano integrale, la giustizia e la pace nel mondo.

 

Fonte: Radio Vaticana