Isteria da matrimoni gay: «sanzionato» per una felpa


Il dibattito sui matrimoni gay in Francia sta producendo situazioni al limite del paradosso. Per non dire surreali. Lunedì di Pasquetta un padre di famiglia è stato ripreso da agenti al Parc du Luxembourg di Parigi, perché – ha dichiarato – indossava «un indumento contrario ai buoni costumi» e che avrebbe potuto «choccare». Si trattava di una felpa della «Manif pour tous», l’organizzazione che contesta la legge voluta dal governo Hollande già approvata dall’Assemblea Nazionale, e il cui iter parlamentare è appena partito al Senato.

 

Il logo incriminato? Un disegno di un padre e una madre con due figli per mano, senza scritte (foto «Le Figaro»).  Franck Talleu, il protagonista della vicenda, si trovava al parco con la moglie e i sei figli, in compagnia di altre famiglie conosciute sui social network.

 

continua a leggere l’articolo su Avvenire.it