La carità senza preghiera scade nell’attivismo


di Massimo Introvigne  25-04-2012
 
Nella catechesi odierna il Pontefice ha mostrato come la vera carità cristiana debba sempre essere strettamente unita alla preghiera e alla contemplazione, per evitare il rischio di ridursi a un semplice attivismo più o meno umanitario.
 
Fonte: La Bussola