L’eroismo dei martiri cristiani e le miserie vaticane – di Antonio Socci


Martire che chiaramente pronuncia YosuaBisogna guardarli in faccia quei 21 giovani cristiani che, in Libia, per non rinnegare Cristo, hanno subito il martirio e che prima di essere sgozzati dall’Isis – secondo la decifrazione del labiale che è stata fatta – hanno continuamente pronunciato il nome di Gesù. Come gli antichi martiri. Dice il loro vescovo: “Quel nome sussurrato nell’ultimo istante è stato come il sigillo del loro martirio.

l’articolo continua sul sito Lo Straniero