Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

L’Europa affonda con l’Italia ingovernabile

L’Italia ingovernabile affonda  l’Europa. All’indomani di  un voto che secondo la gran parte della stampa internazionale ha consegnato  la vittoria «a populismi e false promesse»  la grande speculazione è tornata all’attacco, non solo in Piazza Affari.  Il Ftse MIb ha ceduto fino al 5%  zavorrato dalle banche , quasi tutte colpite dalle sospensioni per eccesso di ribasso.

 

Poco dopo mezzogiorno il listino milanese crolla del 4,8%, colpito da una nuova raffica di sospensioni, in primis quella di Intesa Sanpaolo che segna un ribasso teorico di circa 11%, e la Consob interviene con il divieto di vendite allo scoperto sui titoli della prima banca italiana Una misura anti-speculazione che non si vedeva dai giorni più neri della crisi.

ASTA BOT – Il tema, sui mercati, torna ad essere l’affidabilità del debito italiano: l’asta dei Bot semestrali, primo test post-elettorali, ha fatto il pieno con rendimenti quasi raddoppiati all’ 1,237% dal precedente 0,731%. L’emissione, per 8,75 miliardi di euro, è stata interamente assegnata.

SPREAD – Lo spread Btp/Bund,è salito fino a 348 punti per poi ripiegare a 330 ampiamente sopra la cosiddetta quota Monti, il livello considerato gestibile (287 punti).

LA MONETA UNICA –  L’euro si è indebolito contro il dollaro a 1,3053 dopo aver toccato i minimi delle ultime sei settimane (1,3039) ma cede anche contro il franco svizzero (1,2139) e lo yen (120,11).

LE BORSE UE – Nella notte Wall Street e Tokyo hanno accusato il caso italiano, e la rinnovata paura di contagio, con ribassi rispettivamente dell’1,5 e del 2,6%. Sulla scia di Piazza Affari Francoforte cede l’1,7% circa, Parigi scende del 2% , Madrid è in ribasso del 2,7% , Lisbona del 2% e Atene del 2,4% circa.

GRILLI E VISCO DA MONTI –  I mercati e la situazione economica saranno oggetto di un vertice previsto a mezzogiorno tra il premier uscente Mario Monti, il ministro dell’Economia  Vittorio Grilli, il ministro degli Affari europei Enzo Moavero Milanesi e il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco.

Paola Pica

Fonte: Corriere della sera

torna su▲