Libertà religiosa, Francia criticata dal rapporto Usa: «Laicità troppo aggressiva» verso i cristiani


Non era mai successo che nel consueto rapporto annuale sulla libertà  religiosa nel mondo redatto dagli Stati Uniti venisse inserita l’Europa. Nel  rapporto 2013, invece, insieme a Cina, Arabia Saudita, Iran, Pakistan e altri  paesi noti per il mancato rispetto della libertà religiosa è spuntata la voce “Europa occidentale”, con sei pagine dedicate.

FRANCIA SOTTO ACCUSA. Il rapporto sottolinea soprattutto «la  laicità troppo aggressiva» della Francia, «che non permette alle persone  religiose di esprimere a pieno la propria fede». Il riferimento non è solo alla  legge che vieta alle donne musulmane di portare in pubblico il velo integrale,  ma anche alla situazione dei cristiani. Tra le «restrizioni» citate,  infatti, c’è quella di esporre croci e altri simboli religiosi.

continua a leggere su Tempi.it