Massoneria e corruzione dei costumi


Dalla rivista “International Review on Freemasonry” del1928: “La religione non teme i colpi di spada; ma può estinguersi sotto i colpi della corruzione. Non stanchiamoci mai della corruzione: usiamo un pretesto come lo sport, l’igiene, la cura della salute. E’ necessario corrompere: che i nostri giovani pratichino il nudismo.”

Fonte: La bussola