Mater semper certa? Ora non più. Approvata in Belgio la “presunzione di maternità” per le coppie lesbiche


gay_matrimonioMater semper certa est, pater numquam, dicevano i romani. Quanto si sbagliavano. A partire dal primo gennaio 2015, il Belgio sarà il primo paese al mondo a prevedere la “presunzione di maternità”. Ispirata alla “presunzione di paternità”, che vige in tutto il mondo, la nuova legge ha come scopo quello di facilitare la vita alle coppie di lesbiche che vogliono avere un figlio.

 

LEGISLAZIONE ATTUALE. Attualmente in Belgio, dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso è legale dal 2003, quando la madre biologica in una coppia lesbica concepisce un figlio, attraverso la fecondazione assistita o con «l’aiuto di un amico», la compagna, sposata o meno, non ha alcun legame di filiazione con il bambino. Per ottenerlo, deve fare richiesta di adozione rispettando una procedura fatta di formazione, domande, incontri con psicologi, eccetera.

 

PRESUNZIONE DI MATERNITÀ. Per facilitare questo processo e ristabilire l’uguaglianza con le coppie eterosessuali, il Parlamento federale si è inventato la “presunzione di maternità”, grazie alla quale la donna sposata alla madre biologica sarà considerata subito e automaticamente come seconda madre del bambino. Se le due donne non sono sposate, sarà sufficiente che la compagna riconosca il bambino davanti agli ufficiali.

 

l’articolo continua su Tempi.it