Nepal: nuove minacce dei fondamentalisti indù contro i cattolici



Nuove minacce da parte dei fondamentalisti indù contro la comunità cattolica in Nepal. Nei giorni scorsi il parroco della Chiesa dell’Assunzione di Kathmandu, padre Robin Rai, ha ricevuto una telefonata di un sedicente membro del “Nepal Defense Army” (NDA), che ha minacciato nuovi attentati contro la chiesa, se la parrocchia rifiutava non meglio precisati “aiuti” al gruppo armato. L’episodio – di cui riferisce l’agenzia Ucan – è stato immediatamente denunciato alla polizia che ha raccomandato a tutta la comunità cristiana nel Paese più vigilanza e di intensificare le misure di sicurezza intorno alle proprie chiese.

In questi ultimi anni il “Nepal Defense Army”, che vuole ripristino dell’induismo come religione di Stato, abolito nel 2007, ha attaccato diverse chiese cristiane e luoghi di culto musulmani. La stessa Chiesa dell’Assunzione ha già subito un attentato nel 2009. L’attentato causò tre vittime, tra le quali una bambina di 14 anni e portò quattro mesi dopo all’arresto dell’ex leader del movimento, Ram Mainali. Altri membri dell’organizzazione sono stati arrestati il 23 luglio nel corso di un raid della polizia in cui sono stati ritrovati armi ed esplosivi. (L.Z.)

Fonte: Radio Vaticana