News varie


creatoAnnullata la “preghiera per il Creato – Nel 2015 papa Francesco istituì una “Giornata mondiale della preghiera per la cura del Creato” da celebrarsi il 1° settembre. La giornata avrebbe dovuto “contribuire a risolvere” una presunta crisi ambientale. Francesco chiese ai vescovi e alle comunità cristiane nel mondo di inaugurare e sviluppare ulteriormente l’iniziativa. Egli stesso celebrò nel 2015 e nel 2016 una liturgia della parola per l’occasione. Nel 2016 la celebrazione fu un fiasco perché la Basilica di S.Pietro era quasi vuota. Quest’anno l’evento è stato annullato.

Fonte: Gloria Tv

 

Le donne di Papa Francesco – Sulla rivista francese “Le Figaro magazine” è stata pubblicata l’anticipazione della lunga intervista che uno studioso che si definisce “agnostico, Dominique Wolton, sociologo e filosofo politico, ha fatto a Papa Francesco e poi ha riportato fedelmente in un libro che si intitola “Politique et societé”, in uscita il 6 settembre corrente.

Alla domanda su quali fossero state le donne più importanti della sua vita, il Pontefice, dopo aver menzionato sua madre, le nonne e “le donne che hanno abortito e che non se lo perdonano, ma lui le perdona”, ne ha indicate due in particolare.

La prima è una psichiatra ebrea, della scuola di Jung (seguace di Freud) alla quale si rivolse all’età di 42 anni, per sei mesi, perché  aveva bisogno di “chiarire certe cose”.

Dobbiamo doverosamente ricordare che le teorie di Freud e della sua scuola sono state sempre dichiarate dalla Chiesa incompatibili con il cristianesimo, sia per il dichiarato ateismo dello studioso, sia per il materialismo intrinseco alle metodologie di indagine della personalità umana, vista non come immagine di Dio ma come specchio di se stessa.

La seconda donna menzionata da Papa Bergoglio si chiamava Esther Ballestrino de Careaga, uccisa durante la dittatura di Videla, ed era il capo del dipartimento presso il cui laboratorio di chimica lui lavorava. “Era una comunista del Paraguay, del partito che si chiamava Febrerist – ha raccontato – M’ha regalato dei libri, tutti libri comunisti, ma mi ha insegnato a pensare la politica. “

Ha proseguito poi riferendo che una volta Ester lo ha definito “comunista”, ma lui ha prontamente ribattuto: “No. I comunisti, sono i cristiani. Sono gli altri che ci hanno rubato la nostra bandiera!”

Fonte: Libero Quotidiano