Novena a S. Michele Arcangelo, 20 – 28 settembre


S. Michele Arcangelo

La Corona Angelica

(E’ consigliato, ma non indispensabile, usare l’apposita  coroncina, anch’essa denominata ‘corona angelica’ . La Corona Angelica va recitata per intero per tutti i nove giorni)

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

– O Dio, vieni a salvarci
– Signore, vieni presto in nostro aiuto

Gloria

 

1a Invocazione

Per intercessione di San Michele  e del celeste Coro dei Serafini, ci renda il Signore degni della fiamma di perfetta carità. Amen

Pater e tre Ave al 1o Coro Angelico

 

2a Invocazione

Per  intercessione di San Michele e del Coro celeste dei Cherubini, voglia il Signore concederci la grazia di abbandonare la via del peccato e seguire quella della perfezione cristiana. Amen

Pater e tre Ave al 2o Coro Angelico

 

3a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del  celeste Coro dei Troni, il Signore infonda nei nostri cuori lo spirito di vera e sincera umiltà. Amen

Pater e tre Ave al 3o Coro Angelico

 

4a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste delle Dominazioni, voglia il Signore concederci la grazia di dominare i nostri sensi e correggere le nostre corrotte passioni. Amen

Pater e tre Ave al 4o Coro Angelico

 

5a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste delle Potestà, il Signore si degni di proteggere le nostre anime dalle insidie e dalle tentazioni del demonio. Amen

Pater e tre Ave al 5o Coro Angelico


6a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste delle ammirabili Virtú, non permetta il Signore che cadiamo nelle tentazioni, ma ci liberi dal male. Amen

Pater e tre Ave al 6o Coro Angelico

 

7a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste dei Principati, il Signore riempia le nostre anime dello spirito di vera e sincera obbedienza. Amen

Pater e tre Ave al 7o Coro Angelico

 

8a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste degli Arcangeli, voglia il Signore concederci il dono della perseveranza nella Fede e nelle opere buone, per poter giungere all’acquisto della gloria del Paradiso. Amen

Pater e tre Ave all’8o Coro Angelico

 

9a Invocazione

Per intercessione di San Michele e del Coro celeste di tutti gli Angeli, il Signore si degni di concederci di essere custoditi da essi nella presente vita mortale e poi condotti alla gloria sempiterna dei Cieli.

Pater e tre Ave al 9o Coro Angelico

 

Si recitino infine quattro Pater:

Uno in onore di San Michele
Un in onore di San Gabriele
Uno in onore di San Raffaele
Uno in onore dell’Angelo Custode

 

Preghiamo

Gloriosissimo Principe San Michele, capo e guida degli eserciti celesti, depositario delle anime, debellatore degli spiriti ribelli, condottiero nostro ammirabile, degnati di liberare da ogni male tutti noi che con fiducia a te ricorriamo, e ottienici con la tua valida protezione di servire fedelmente ogni giorno il nostro Dio. Amen

– Prega per noi, o San Michele Arcangelo

– Affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo

 

Preghiamo

San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia, contro la malizia e le insidie del diavolo sii nostro aiuto. Che il Signore lo comandi! E tu, principe della milizia celeste, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni che  si aggirano per il mondo a perdizione delle anime. Amen

 

Invocazione a S. Michele Arcangelo

Patrono della Chiesa universale
Composta da S.S. Papa Leone XIII

Gloriosissimo principe delle celesti milizie, Arcangelo S. Michele, difendici nella battaglia contro tutte le potenze delle tenebre e la loro spirituale malizia. Vieni in aiuto di noi, che fummo creati da Dio e riscattati a gran prezzo dalla tirannia del demonio.
Tu sei venerato dalla Chiesa quale suo custode e patrono, e a te il Signore ha affidato le anime che un giorno occuperanno le sedi celesti. Prega, dunque, il Dio della pace a tenere schiacciato satana sotto dei nostri piedi, affinché esso non valga né a fare schiavi di sé gli uomini né a recare danni alla Chiesa.
Presenta all’Altissimo con le tue le nostre preghiere, perché discendano tosto su di noi le sue divine misericordie e tu possa incatenare il dragone, il serpente antico, satana, e incatenato ricacciarlo negli abissi, donde non possa più sedurre le anime. Amen

 

Note:

Alla recita della Corona Angelica sono concesse le seguenti indulgenze accordate da S.S. Papa Pio IX (S. Congr. dei Riti, 8 agosto 1851):

1. Di 7 anni ogni volta che si recita la Corona Angelica;

2. Di 100 giorni in qualsiasi giorno si porti addosso la corona angelica, con l’effigie dei SS. Angeli;

3. L’indulgenza plenaria una volta al mese se si reciterà quotidianamente e, confessati e comunicati, si pregherà per l’esaltazione della S. Chiesa e per la conservazione del Sommo Pontefice;

4. L’indulgenza plenaria alle solite condizioni nelle festività:

– dell’Apparizione di S. Michele (8 maggio)
– della Dedicazione (29 settembre)
– di S. Gabriele Arcangelo (18 marzo)
– di S. Raffaele Arcangelo (24 ottobre)
– dei Santi Angeli Custodi (2 ottobre)

Per lucrare di tali indulgenze bisogna usare la corona angelica benedetta da un sacerdote.