Nuovo progetto di legge “anti-blasfemia” in Tunisia


Mentre l’Occidente discetta e bofonchia, ma nulla fa in concreto nella lotta alla cristianofobia, prosegue l’offensiva giuridica, culturale e confessionale dell’Islam nei Paesi africani ritenuti più moderati, quelli cioè ove ancora a dettar legge non siano gli attentati terroristici e le bombe in chiesa. Cosa prevede il nuovo progetto di legge? Il carcere da 2 a 4 anni per tutti i casi di ingiuria, profanazione, derisione o raffigurazione di Allah e Maometto.

Fonte: Corrispondenza Romana