Papa: venerdì la “Lumen fidei”, l’enciclica “a quattro mani”


Città del Vaticano (AsiaNews) – Si chiama “Lumen fidei” la prima enciclica di papa Francesco, che sarà pubblicata venerdì prossimo, 5 luglio. L’uscita dell’enciclica è stata annunciata oggi, insieme alla notizia che lunedì prossimo, 8 luglio, il Papa si recherà in visita all’isola di Lampedusa.

 

“Papa Francesco – informa la Sala stampa della Santa Sede – profondamente toccato dal recente naufragio di un’imbarcazione che trasportava migranti provenienti dall’Africa, ultimo di una serie di analoghe tragedie, intende pregare per coloro che hanno perso la vita in mare, visitare i superstiti e i profughi presenti, incoraggiare gli abitanti dell’isola e fare appello alla responsabilità di tutti affinché ci si prenda cura di questi fratelli e sorelle in estremo bisogno.

A motivo delle particolari circostanze, la visita si realizzerà nella forma più discreta possibile, anche riguardo alla presenza dei Vescovi della regione e delle autorità civili.

 

L’annuncio dell’enciclica era stato dato dallo stesso Francesco il 13 giugno, nel corso di una udienza ai partecipanti al Consiglio ordinario della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi. “Adesso – aveva detto – deve uscire un’enciclica a quattro mani” che “aveva cominciato papa Benedetto XVI. Lui me l’ha consegnata, è un documento forte. Il grande lavoro lo ha fatto lui”, ha aggiunto, facendo riferimento all’Enciclica sulla fede che il Papa emerito stava scrivendo prima della rinuncia.

“Ho pensato – aggiunse – che l’Anno della Fede avrà fine senza un bel documento che potrà aiutarci. Ho pensato a questo: un’esortazione sull’evangelizzazione. Si può prendere tutto dal Sinodo ma in una cornice più larga. Mi è piaciuta l’idea e andrò su quella strada. Ho scritto qualcosa, ad agosto starò più tranquillo e da casa potrò fare qualcosa ed andare più avanti”.

 

Questo, probabilmente, il motivo per il quale oggi è stato annunciato che nel mese di agosto sono sospese tutte le udienze generali, che riprenderanno il 4 settembre. Resta invece l’appuntamento con l’Angelus domenicale, in Vaticano.

La preghiera mariana del 15 agosto sarà invece recitata dal Papa a Castel Gandolfo. Quello stesso giorno Francesco, seguendo la tradizione dei suoi predecessori, celebrerà la messa nella parrocchia della cittadina laziale.