“Quelli di destra non sono esseri umani”, parola di Franco Battiato


Parole scandite a Parigi prima di un concerto al­l’Opéra. È un messaggio freddo e lucido di uno che per mestiere scrive e canta canzoni e per diletto fa l’assessore al Turismo in Sicilia. E pazienza se quelle parole ricordano Goebbels, quando sosteneva: «Gli ebrei non appartengono al genere umano». Ma qui il problema non è Battiato. Nessuna richiesta di dimissioni, non sapresti che fartene.

Tutt’al più potresti cercare di capire come a un signore di una certa età e un passaporto di saggezza orientale venga in mente un’idea del genere, ma in fondo chi se ne frega o forse semplicemente è il difetto di fabbrica del «modello guru». Il problema è il dopo. È che molti la pensano esattamente come Battiato. È che quella frase non ha fatto nessun rumore. Sta lì, domenica sera, sommersa dai titoli su Grillo, sotto coperta nei siti on linedei grandi quotidiani.

Invitiamo a leggere l’intero articolo su il Giornale.it