Russia: “no” della Chiesa ortodossa russa alle nozze gay


Solidarietà della Chiesa ortodossa russa a quanti hanno manifestato in Francia e nel Regno Unito contro i progetti di legge approvati o in via di approvazione in Parlamento che aprono il matrimonio e le adozioni alle coppie omosessuali. In un comunicato ufficiale diffuso anche in lingua francese e inglese dal Patriarcato di Mosca, la Chiesa ortodossa di Russia fa notare come i progetti di legge siano stati avviati “non solamente contro l’opinione di una parte dei deputati, ma anche non tenendo conto delle manifestazioni di protesta massiccia organizzate dai cittadini”.

“Queste decisioni – si legge nella nota ripresa dall’agenzia Sir – prese in campo legislativo sono la testimonianza di un capovolgimento che si sta producendo nel concetto del matrimonio in seno alle società europee”. Ma ciò che preoccupa maggiormente anche il Patriarcato russo è l’accesso delle coppie omosessuali all’adozione dei bambini.

“Ciò – si legge – favorirà una erosione sempre più profonda delle differenze tra i sessi” e “la rinuncia definitiva ad una rappresentazione secondo la quale l’uomo e la donne hanno una loro vocazione propria e si completano reciprocamente nella vita familiare. Consapevoli del pericolo di un tale processo – conclude la nota – riteniamo che sia importante sviluppare un dialogo con tutte le forze politiche, religiose e areligiose, che difendono le rappresentazioni tradizionali dei valori familiari”. (R.P.)

 

Testo proveniente dal sito di Radio Vaticana