Terra Santa: domani la Custodia in preghiera per Benedetto XVI e la Chiesa


Domani 28 febbraio, in tutte le fraternità della Custodia, nella preghiera comunitaria si pregherà per le intenzioni di Benedetto XVI. È quanto ha stabilito il Custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa, per accompagnare il Pontefice nel suo ultimo giorno di pontificato e per sostenere la Chiesa nel periodo di sede vacante.

In una nota, pervenuta all’agenzia Sir, padre Pizzaballa ricorda come “grande è l’attenzione che Benedetto XVI ha avuto per la Terra Santa e la Custodia. Ha visitato i territori della nostra missione più volte (in Terra Santa, nel 2009 e a Cipro nel 2010, Libano nel 2012). Come Frati Minori di Terra Santa, vogliamo rivolgerci al Signore, con la preghiera di lode e intercessione, per le intenzioni di Benedetto XVI e per la Chiesa”.

Il 28 febbraio, stabilisce il Custode, “nella preghiera comunitaria si pregherà per le intenzioni di Benedetto XVI. La prima messa nel Santo Presepio, nel Calvario, nel Santo Sepolcro, nella Casa di Pietro a Cafarnao, nel Primato di Pietro a Tabgha, e Nazareth, siano secondo le intenzioni del Sommo Pontefice. Si pregherà per la santa Chiesa, nel periodo di sede vacante, nell’Ora Santa dei Santuari di Nazareth e del Getsemani, nelle processioni quotidiane di Betlemme e del Santo Sepolcro, nella Via Crucis del venerdì a Gerusalemme. Il giorno precedente al Conclave si terrà una messa votiva allo Spirito Santo nel Cenacolino”. (R.P.)

Fonte: Radio Vaticana