Terremoti e falsi messaggi celesti


S. PaoloSu alcuni portali sta girando la bufala che la Madonna avrebbe detto ad un veggente, molto gettonato, che in Italia si sarebbero verificati dei terremoti. Ora, è possibile che colui, che considero un ingannatore ingannato a sua volta, come S. Paolo definisce quel tipo di persone, veda veramente qualcuno, ma bisognerebbe capire “chi” vede. E’ mio dovere far sapere che i terremoti sa profetizzarli anche Satana, come ben spiega S. Giovanni della Croce, dottore della Chiesa (1540-1591) nel suo fondamentale “La salita del Monte Carmelo”, che tutti coloro che corrono dietro a questo e a quel visionario dovrebbero leggere prima di crederli veritieri.

Afferma infatti S. Giovanni a proposito dell’azione del demonio su coloro che vantano visioni:

“Il demonio, infatti, per poter ingannare e insinuare menzogne, prima adesca con verità e con certe cose molto verosimili per dare sicurezza, ma subito dopo inganna.

Egli suggerisce molte cose vere e conformi alla ragione, che si avvereranno. Le anime, quindi, possono facilmente cadere nell’inganno, convinte che, essendo cose vere e che si realizzano, non possono venire che da Dio.

In realtà ignorano che è facilissimo per chi, come il demonio, possiede un lume naturale così grande, conoscere gli avvenimenti o molti di essi, passati e futuri già nelle loro cause.

Poiché il demonio possiede questa luce molto viva, con estrema facilità può predire che alla tal causa seguirà quel determinato effetto, anche se a volte si sbaglia perché tutte le cause dipendono dalla volontà di Dio.

Facciamo un esempio: il demonio sa che la disposizione della terra, dell’aria e del sole è tale che, necessariamente, in un determinato momento, proprio in virtù della loro disposizione, quegli elementi si deterioreranno e diffonderanno, con la peste, il contagio alle persone; sa anche dove questa colpirà di più e dove meno.

Ecco prevista la peste nelle sue cause. Ci sarebbe allora da stupirsi se il demonio rivelasse ciò a un’anima, dicendo: «Tra un anno» o «tra sei mesi scoppierà la peste», e poi la previsione si avverasse? Ma è una profezia del demonio.

Allo stesso modo egli può conoscere i terremoti. Vede che le viscere della terra si vanno gonfiando di aria e potrebbe dire: «Nel tal giorno la terra tremerà».

Se l’anima non è umile e prudente, senza dubbio il demonio le farà credere mille menzogne. Le suggestioni, infatti, a volte hanno molta presa nell’anima, soprattutto quando questa partecipa un po’ della debolezza dei sensi. Ivi il demonio imprime le conoscenze con tanta forza, tanta persuasione e tanta efficacia che l’anima allora ha bisogno di molta preghiera ed energia per respingerle.

Qualche volta la suggestione rappresenta peccati di altri, il cattivo stato delle coscienze e la malvagità delle anime, falsamente e con molta chiarezza.

Scopo del demonio è quello di diffamare il prossimo, facendo conoscere a tutti questi peccati, e perché se ne commettano altri con il pretesto che occorre raccomandare queste anime a Dio.”

Con tutto questo, che fa parte degli argomenti del tal veggente, la SS. Vergine Maria non c’entra nulla.

Paola de Lillo

 

Per approfondimento

Nella sezione Apparizioni, Discernimento: Come riconoscere i falsi veggenti