Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Testimonianza sulla potenza dello scapolare del Carmelo

Sulla Piazza di Jlfurt in Alsazia (Francia) vi è una Statua monumentale in bronzo dell’Immacolata, con questa iscrizione: «In memoria della liberazione dei due ossessi – Teobaldo e Giuseppe Burner – ottenuta per l’intercessione della B.V. M. Immacolata – Anno del Signore 1869».

Questi due fratelli furono invasi dal demonio per circa quattro anni (1864-69), curati inutilmente e visitati da molti Medici e specialisti, quando varie volte finalmente furono esorcizzati dal Parroco Brey e da tre Sacerdoti e Religiosi, incaricati dalla Curia di Strasburgo.

Molte volte furono presenti, oltre ai genitori e parenti, anche il Sindaco del luogo Tresch e persone importanti, tra cui il Deputato Sig Ignazio Spies.

Teobaldo morì poi il 3-4-1871, all’età di 16 anni. Giuseppe morì più tardi – 1882 – a 25 anni.

Molti fatti diabolici sono pure registrati nel Vangelo e in molte Vite di Santi. Quindi non è fantasia: il demonio esiste, come l’Inferno!!!

I due ossessi erano soggetti a fenomeni straordinari, per esempio:
– Torcere il collo o le gambe all’indietro, in modo straziante.
– Arrampicarsi sugli alberi, fino a tenui rami, che non si rompevano.
– Vomitare fuoco, schiuma, piume che appestavano la casa.
– Parlavano tutte le lingue e dialetti.
– Svelavano colpe segrete o delitti di persone presenti, che fuggivano.
– Quando i visitatori si erano prima Confessati, i ragazzi ossessi (per opera del demonio) dicevano:  Prima siete stati nel porcile (la Chiesa) a togliere lo sterco dalle vostre coscienze!
– Al contrario quando si presentavano coloro che vivevano male o in peccato, dicevano: Oh! ecco uno dei nostri!… Che brava gente! Dovrebbero essere tutti così!… Risparmiano fatica al nostro padrone, e ‘gli guadagnano molte anime. – ecc…
– Quando la camera o altre cose, a loro insaputa, venivano benedette con l’Acqua santa, dicevano: l’hanno spalmata col lordume!…

Bestemmiavano Dio, Gesù, l’Eucarestia, La Chiesa, i Santi… e mai la Madonna. Fu loro chiesto: Perché bestemmiate Tutti… e mai la Madonna?
– Perché la Marionetta (Gesù) sulla Croce ce lo ha proibito!
Che pensate dell’Immacolata Concezione?
– Vattene alla malora con la tua Grande Signora!
Gli si mise addosso l’Abitino della Madonna del Carmine a Teobaldo, senza che se ne accorgesse.
Ma tosto egli gridò: toglimi questo strazio! Mi brucia…!
– Non è uno straccio – si rispose – e te lo toglierò solo quando tu mi dirai cos’è.
L’Abitino della Grande Signora!

Un’altra persona chiede a Giuseppe: Che cosa odiate di più nei Cristiani?
– … La Devozione alla Grande Signora!… – fu risposto.

Capite? Oh! Come dobbiamo essere grati alla Mamma del Cielo, che ci vuol vestire del Suo Santo Abitino: lo Scapolare!!!

Fonte: Sito Ufficiale dell’Ordine del Carmelo

per approfondimenti: Lo scapolare del Carmelo – Origine e privilegi

torna su▲