Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Tommaso, la beatitudine della fede – di Don Luca Violoni

La figura dell’apostolo Tommaso richiama subito alla mente l’episodio del dito nel costato del Risorto, l’esigenza umana di “vedere e toccare per credere”. Nel suo libro, Tommaso, la beatitudine della fede, invece l’autore, Don Luca Violoni, vuole svelare la complessità di questo personaggio andando oltre la sua raffigurazione come emblema del dubbio umano. 

Mentre nei Vangeli sinottici Tommaso è solo un nome tra i Dodici, nel Vangelo di Giovanni la sua figura spicca con una personalità singolare e molto più complessa di quanto emerga dal celeberrimo episodio del dito nel costato di Gesù, preceduto da quell’assenza, tanto sottolineata , dal gruppo degli apostoli.

Attraverso l’analisi dei quattro momenti in cui Tommaso compare nel Vangelo di Giovanni, che coincidono con i passaggi culminanti della vita terrena di Gesù e l’inizio della sua vita risorta, don Luca conduce il lettore lungo il cammino di fede dell’apostolo.

A partire dal nome stesso, che indica l’intenzione teologica di Giovanni di presentarlo come colui che desidera condividere il destino di Gesù. «Tommaso, detto Didimo»: letteralmente, significa «il gemello, detto il gemello». Il “gemello” di Gesù, innanzitutto, ma anche gemello nostro, specchio di ciascuno di noi, credenti dubbiosi e interroganti, pieni di slanci ma anche di fragilità: «Le stagioni della fede, come quelle della nostra vita, raramente sono lineari e senza complicazioni e tutto questo esprime proprio il mistero e la complessità della nostra vita».

Con uno stile agile e contenuti attuali, l’autore ci porta alla riscoperta della figura di Tommaso svelandone gli aspetti più sorprendenti: certo anche uomo del dubbio, apostolo incredulo e poi credente, ma soprattutto protagonista di una vicenda che ci riguarda molto più da vicino di quanto si pensi, che va direttamente al cuore e alle radici della fede.

 

Don Luca Violoni, sacerdote ambrosiano, laureato all’Università Bocconi, è stato Segretario generale della «Fondazione Milano Famiglie 2012» che ha organizzato il VII Incontro mondiale delle famiglie, e dal 2005 al 2012 docente di Etica ambientale e d’impresa all’Università dell’Insubria. Dal 2009 è vice responsabile dell’Ufficio Amministrativo Diocesano e dal 2012 è assistente ecclesiastico degli Scout Agesci della città di Milano. Ha pubblicato C’è sempre una strada (Macchione, 2009), Natale è oggi (San Paolo, 2010), La sfida educativa di Gesù (San Paolo, 2011).

torna su▲