Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

Papa Francesco: sabato 30 maggio la preghiera del rosario dalla Grotta di Lourdes, nei Giardini Vaticani

“Uniti nella preghiera per invocare nella pandemia l’aiuto e il soccorso della Vergine Maria e per affidare al Signore l’umanità intera”. Sabato 30 maggio, alle ore 17,30, Papa Francesco presiederà la recita del Santo Rosario dalla Grotta di Lourdes, nei Giardini Vaticani. La celebrazione mariana, trasmessa in diretta mondovisione, è promossa dal Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, sul tema “Assidui e concordi nella preghiera, insieme con Maria (At 1,14)”.

Ascensione di Nostro Signore

Il giudizio di Dio nella storia. Una magistrale lezione del Prof. de Mattei che ci riguarda tutti.

La verità innanzitutto. Per chi se lo fosse perso.

MATTEO SALVINI A TG2 POST (RAI 2, 21.05.2020)

In diretta su Rai Due, state seguendo?Buona serata, Amici.

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 21 maggio 2020

San Vincenzo Ferrer e l’ ‘una cum’

Nell’ufficio di San Vincenzo Ferreri leggiamo: “Ogni giorno, di gran mattino, celebrava una Messa cantata“.
Non ci sarebbe molto da dissertare su questa frase, se non fosse che, sebbene di somma lode nella mente della Chiesa Romana, farebbe inorridire certi personaggi che ultimamente si spacciano per detentori di una pretesa ortodossia e di un parimenti preteso mandato divino.

« Religioni senza Dio, preghiera senza un perché » di Stefano Fontana

Oggi cade la Giornata di preghiera e digiuno proposta dall’Alto Comitato per la fratellanza umana composto da capi religiosi che si ispirano al documento firmato ad Abu Dhabi (clicca qui) da Francesco e dal grande imam di al-Azhar. Il Comitato è formato da otto membri, due cattolici, cinque musulmani più il rabbino M. Bruce Lustig della Congregazione ebraica di Washington, aggiunto di recente. Alla giornata ha aderito anche papa Francesco.

Firmato l’accordo tra il Governo e la Conferenza Episcopale Italiana. Dal 18 maggio si riprenderà a partecipare alle celebrazioni eucaristiche.

Come riporta il sito della CEI, giovedì 7 maggio a Palazzo Chigi è stato firmato il Protocollo che permetterà la ripresa delle celebrazioni con la presenza dei fedeli. Il testo è stato concordato tra la Conferenza Episcopale Italiana, il Presidente del Consiglio, il Ministro dell’Interno e il Comitato Tecnico-Scientifico istituito dal Governo per la gestione dell’emergenza pandemica in corso.

Facciamo il punto. Ecco perché la pandemia per ora non finirà.

Una vigilia di Natale di molti anni fa andai a confessarmi nel tardo pomeriggio, poco prima che iniziasse la celebrazione della messa vespertina, quella valida per il seguente giorno festivo. La chiesa era vuota, le luci erano abbassate e io ero l’unica persona ad accedere ad uno dei confessionali con la luce accesa che stava ad indicare la presenza del sacerdote all’interno. Vidi un giovane prete che conoscevo solo di vista e mi affrettai verso di lui.

Effetti della quarantena per il Covid-19

Ora che l’isolamento comincia a diminuire facciamo la sintesi di come hanno reagito finora gli italiani (e non solo loro) in questi due mesi.

– Le visualizzazioni dei siti porno sono aumentate del 24%
Fonte: “Affari italiani”

Domenica in Albis. Festa della Divina Misericordia

Catechesi di don Michele Madonna sul Pentimento

Esame di coscienza in preparazione alla S. Pasqua. Parrocchia di Santa Maria di Montesanto in Napoli

E adesso stiamo tutti zitti e preghiamo.

E niente, nemmeno nella settimana santa, in quella chiamata “autentica”, si interrompe il chiacchiericcio degli opinion leader da tastiera: è una gara a chi strilla di più, a chi pretende di aggiudicarsi la notizia più ghiotta, la pretesa più intelligente, oppure esprime la critica più “teologicamente” sottile.
Talmente tanto chiasso è stato fatto da arrivare dovunque, così persino un guitto come Rosario Fiorello, che di religione ne capisce quanto un bambino (cit. Curato d’Ars), si è sentito in dovere di dire la sua e ha consigliato il bagno come luogo di preghiera alternativo alle chiese.

Settimana Santa. Preghiamo con le stesse parole con cui Gesù stesso pregava. A cura di don Luigi Coppola

Non ci sarà alcun “arcobaleno” ma una tragedia peggiore, se non smetteremo di offendere Dio.

Infatti come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito, fino a quando Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e inghiottì tutti. (Mt 24, 38-39)
Non solo. Ecco, la sventura passa di nazione in nazione, un grande turbine si alza dall’estremità della terra  (Ger 25,32)
Ha devastato come un giardino la sua dimora, ha demolito il luogo della riunione. Il Signore ha fatto dimenticare in Sion la festa e il sabato e ha rigettato nel furore della sua ira re e sacerdoti. (Lam 2,6)

Solennità dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria Vergine

Supplica alla Madonna di Loreto

SUPPLICA ALLA BEATA VERGINE DI LORETO

O Vergine di Loreto, come sei uscita dalla tua Santa Casa per portare conforto alla cugina Elisabetta, visita le nostre case e i luoghi di sofferenza e, in questo tempo di incertezza e di forte preoccupazione, portaci la tua materna consolazione.

Ti affidiamo gli ammalati e le loro famiglie. Accogli tra le tue braccia i defunti e conforta i loro familiari.

Sostieni i medici, gli operatori sanitari e quanti lavorano per il bene e la sicurezza di tutti. Aiutaci a svolgere il nostro compito con responsabilità, con spirito di adattamento e di solidarietà. Liberaci dalla pandemia che ci sta colpendo, affinché possiamo tornare sereni alle nostre consuete occupazioni e lodarti e ringraziarti con cuore rinnovato.

« Consacrazione, vescovi italiani: seguite il Portogallo » di Luisella Scrosati

In Portogallo si conserverà sempre il dogma della fede…”. Sono le ultime parole della seconda parte del segreto di Fatima, parole che da oltre un secolo fanno sì che in qualche modo si debba guardare al Portogallo con particolare attenzione, per cogliere i segnali della direzione da prendere di fronte ai tanti cambiamenti che hanno sconvolto il mondo e scosso la fede di intere nazioni. In Portogallo c’è un fenomeno molto particolare, che si registrava in Italia, ancora ai tempi di don Camillo: si può essere atei, comunisti, mangiapreti, ma quando si tira in ballo Lei, la Santissima Vergine di Fatima, si tira giù il cappello, in segno di rispetto.

L’Italia unita in preghiera ogni domenica alle 21,00.

Coronavirus, su Tv2000 il Rosario della Chiesa italiana. Giovedì, 19 marzo ore 21

Roma, 18 marzo 2020. Tv2000 (canale 28 e 157 Sky), giovedì 19 marzo ore 21, trasmette il Rosario promosso dalla Conferenza episcopale italiana in questo periodo di emergenza sanitaria causato dal coronavirus. È un momento di preghiera per tutto il Paese in cui la Chiesa italiana invita ogni famiglia, ogni fedele, ogni comunità religiosa a recitare in casa il Rosario (Misteri della luce), simbolicamente uniti alla stessa ora nel giorno della festa di San Giuseppe, Custode della Santa Famiglia. La Chiesa propone inoltre di esporre alle finestre delle case un piccolo drappo bianco o una candela accesa.

 

Ufficio Stampa di Tv2000

torna su▲