Messaggio del 25 dicembre 2014

Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.  

ll futuro trionfo “luminoso, solenne e completo” della Chiesa secondo le visioni della Beata Anna Maria Taigi

Quasi tutte quelle anime eroiche che rifulsero in Roma nella prima metà del secolo XIX, dal Ven. Pallotti al Beato Del Bufalo, dal Ven. Clausi alla Ven. Canori-Mora, profetizzarono come dopo la tempesta, che al loro tempo si addensava sulla Chiesa, e dopo le persecuzioni, che affliggevano allora il Papato, sarebbe venuto il trionfo del Cattolicesimo, trionfo luminoso, solenne e completo.

Quanta confusione e malafede sui gay, caro Augias!

«Che bello però, noi siamo come gli hippies, Peace and Love, nessuno si detesta e ci vogliamo bene, dovrebbe vederci il Papa, magari si calma pure lui».
Di tutto è stato detto ed è stato scritto su Benedetto XVI, ma che avesse bisogno di darsi una calmata, questa non l’avevo mai sentita. Una news. Uno scoop?

Fonte: CulturaCattolica.it

Le donne islamiche lanciano una campagna per eliminare gli “scandalosi” abiti dei turisti stranieri

Doha (AsiaNews/ Agenzie) – Preoccupate per i troppi volti, gomiti e ginocchia scoperti, le donne del Qatar e degli Emirati arabi uniti lanciano una campagna contro i vestiti occidentali. L’iniziativa è stata proposta dall’associazione “One of us” e ha lo scopo di “insegnare” ai turisti il rispetto delle tradizioni locali islamiche nel campo dell’abbigliamento.

Bambine mai nate

Fino a ieri le bambine mai nate, abortite perché femmine, erano solo numeri, caselle vuote nei conteggi dei demografi. Oggi non è più così, il dibattito ha scavalcato i confini accademici. Dopo i libri sono arrivati il giornalismo investigativo, le inchieste sotto copertura, la televisione, il micro-blogging. Il muro dell’indifferenza inizia a franare? Spettacolarizzazione e processi mediatici sono un passaggio obbligato?

Benedetto XVI, Udienza Generale: Dio ci sceglie non perché siamo buoni noi, ma perché è buono Lui

Città del Vaticano, mercoledì, 20 giugno 2012

Cari fratelli e sorelle,
la nostra preghiera molto spesso è richiesta di aiuto nelle necessità. Ed è anche normale per l’uomo, perché abbiamo bisogno di aiuto, abbiamo bisogno degli altri, abbiamo bisogno di Dio. Così per noi è normale richiedere da Dio qualcosa, cercare aiuto da Lui; e dobbiamo tenere presente che la preghiera che il Signore ci ha insegnato, il «Padre nostro», è una preghiera di richiesta, e con questa preghiera il Signore ci insegna le priorità della nostra preghiera, pulisce e purifica i nostri desideri e così pulisce e purifica il nostro cuore.

“Da servo di Pannella a figlio libero di Dio” di Danilo Quinto: il caso politico editoriale dell’anno

Marco Pannella che si presenta alle riunioni «mano nella mano con l’ultimo dei suoi fidanzati», e poi lo impone «come futuro dirigente o futuro parlamentare». Pannella che si fa trovare nudo nella vasca da bagno quando Gaetano Quagliariello gli va ad annunciare la sua uscita dal partito. Pannella che fa lo sciopero della fame e della sete, sì, ma con una scorta di pipì già pronta da bere, bollita e sterilizzata, nel frigo.

Cina: costretta ad abortire al settimo mese

Il 3 giugno scorso, Feng Jianmei, cinese dello Shanxi, è stata costretta ad abortire al settimo mese di gravidanza (cfr. “AsiaNews”, 12 giugno 2012). Il sito “Tianwang” riferisce che la donna è stata picchiata e trascinata in un veicolo da un gruppo di impiegati del Family planning, mentre suo marito Deng Jiyuan era al lavoro.

Presentato l’«Instrumentum laboris» in vista della tredicesima assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi

Non è una questione organizzativa o strategica. Tanto meno un problema di ricerca di modelli alternativi alle attuali forme di azione pastorale. E neppure si tratta di elaborare un «nuovo Vangelo», dato che «Gesù Cristo è lo stesso ieri oggi e sempre». Che significa allora «nuova evangelizzazione»? Vuol dire essenzialmente fornire «una risposta adeguata ai segni dei tempi, ai bisogni degli uomini e dei popoli di oggi, ai nuovi scenari che mostrano la cultura attraverso la quale esprimiamo la nostra identità e cerchiamo il senso delle nostre esistenze».

Aborto: Il buon medico non obietta (?)

Promossa dalla Consulta di bioetica è appena stata lanciata una campagna, il cui titolo è già un programma: “Il buon medico non obietta” (gli obiettori – questo si vuole sottointendere – sono tutti brutti e cattivi, quindi boicottateli. “I reparti di ginecologia inizino almeno a non assumere più obiettori”, scrive ad esempio Carlo Flamigni, ma il refrain è ovunque lo stesso…). Parte la campagna e, contestualmente, parte il tam-tam in rete: donne, rendete pubblici nomi e cognomi dei vostri medici, che a dividerli in “buoni” e “cattivi” ci pensiamo noi, con i sistemi democratici (?) che sappiamo. Perderanno il lavoro? Peggio per loro. Potevano scegliere di essere “buoni”.

Fonte: CulturaCattolica.it

Il Papa e i richiami alla corretta liturgia. Mons. Bux: è un atto sacro, non di intrattenimento

Nel suo videomessaggio per la cerimonia conclusiva del Congresso eucaristico internazionale di Dublino, Benedetto XVI ha affermato che i desideri dei Padri Conciliari circa il rinnovamento liturgico sono stati oggetto di “molte imcomprensioni ed irregolarità”. “La riforma voleva condurre la gente a un incontro personale con il Signore presente nell’Eucaristia – ha detto il Papa – ma la revisione è rimasta ad un livello esteriore”. Ma come e perché è stata fraintesa la riforma liturgica del Concilio Vaticano II? Fabio Colagrande lo ha chiesto a mons. Nicola Bux, docente alla Facoltà teologica pugliese e consultore presso le Congregazioni per la Dottrina della Fede e per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Legge 194 sull’aborto, la Consulta rigetta il ricorso

Come ampiamente prevedibile, nella seduta odierna della Camera di Consiglio la Corte costituzionale ha dichiarato “manifestamente inammissibile”, la questione di legittimità costituzionale dell’art. 4 della legge 22 maggio 1978, n. 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza, sollevata dal Giudice Tutelare del Tribunale di Spoleto. Lo rende noto la Consulta.
A sollevare incidente di costituzionalità, con ordinanza del 3 gennaio scorso, era stato un giudice tutelare di Spoleto nell’ambito di una vicenda che coinvolge una minore intenzionata a interrompere la gravidanza senza informare i genitori della sua decisione.
 
Fonte: Avvenire

Si è spenta Enrichetta, figlia dei beati Beltrame Quattrocchi

Enrichetta, consacrata laica, era la quartogenita dei coniugi Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi, beatificati da Giovanni Paolo II il 21 ottobre 2011.  I  fratelli maggiori, Filippo e Cesare, divennero sacerdoti, mentre la terzogenita Stefania,  salita in cielo nel 1993, era suora benedettina.   

L’edificante vicenda umana di questi sposi cristiani è stata riportata sul sito della Santa Sede in occasione della loro beatificazione e qui la pubblichiamo integralmente.  

Aborto ed eutanasia: L’ “umanesimo anticlericale” dei Radicali

Da decenni Radio Radicale riceve soldi pubblici. E la cosa continua nonostante la crisi economica e la richiesta alla politica di diminuire le spese. Qualche considerazione su questa anomalia dello Stato italiano che nessun governo ha il coraggio di affrontare. di Danilo Quinto

Neanderthal e homo sapiens non sono parenti

L’uomo di Neanderthal e l’Homo sapiens non si incrociarono tra loro, ma rimasero sempre due specie distinte. Fino a che Neanderthal, perdendo la battaglia evolutiva con Sapiens, si estinse. È quanto affermano ricercatori italiani dell’università di Ferrara, guidati da Giorgio Bertorelle, dopo aver confrontato il Dna di esemplari di uomini di Neanderthal con quello di esemplari di Homo Sapiens rinvenuti in Puglia nel 1988 e con quello di uomini contemporanei, in tutto 2.500 tra europei, asiatici ed africani. Come riferito sulla rivista Proceedings of the National Academy of Science (Pnas), il test del Dna mostra che i nostri geni non hanno ricevuto alcuna eredità sostanziale da Neanderthal.

Il Fondo “Salva-Stati” dell’Europa, ovvero MES con licenza di uccidere. Perché non se ne parla?

bce-fotoDi fronte alle preoccupanti notizie economiche quali il continuo rialzo del prezzo della benzina, l’aumento delle imposte immobiliari e di quelle indirette, la disoccupazione crescente, l’incapacità o non volontà di difendere l’apparato produttivo nazionale, compreso quello agricolo, verrebbe da dire che abbiamo toccato proprio il fondo.

I giovani solidali a Papa Benedetto!

L’iniziativa “Noi per Benedetto” promossa da un gruppo di giovani cattolici per esprimere la propria vicinanza al Papa a seguito delle ultime tristi vicende che lo hanno interessato. Il motivo principale di tale invito è soprattutto quello di  esprimere al Santo Padre la gratitudine e la vicinanza del popolo romano a seguito delle ultime vicende che hanno avuto come obiettivo primario quello di indebolire la figura e l’opera del Sommo Pontefice Benedetto XVI.

Fonte: Zenit

Beatificazione della diciottenne Cecilia Euspei, “Giglio profumato” di Nepi

Domenica pomeriggio a Nepi, in provincia di Viterbo, è stata beatificata Cecilia Eusepi, terziaria dell’Ordine dei Servi di Maria, che morì a soli 18 anni nel 1928, stroncata dalla malattia, una Croce che l’abbracciò per tutta la sua breve vita, offerta totalmente a Gesù. In rappresentanza del Santo Padre c’era il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. 

Ma il nuovo codice etico dell’Università Cattolica è cattolico?

Il testo, approvato approvato dal consiglio di amministrazione dell’Università Cattolica di Milano contiene affermazioni difficilmente conciliabili col magistero cattolico. E’ entrato in vigore nel novembre del 2011, ma solo ora il contenuto del Codice Etico dell’ateneo, di cui ogni istituzione universitaria si deve avvalere per legge, sta facendo discutere.

Fonte: Tempi.it

Il Papa che ricuce gli scismi

Dicevano che era troppo intransigente e che avrebbe distrutto decenni di dialogo ecumenico. Hanno detto che la sua pretesa di un ecumenismo di ritorno avrebbe cancellato ogni possibilità di dialogo. Lo hanno indicato come il Pontefice più antiecumenico. Ma la storia sta sconfessando i critici facendo emergere una realtà nuova e entusiasmante. Benedetto XVI è il Pontefice che sta ricucendo gli scismi che hanno ferito la Chiesa cristiana nella storia.

Non si ferma lo spargimento di sangue in Nigeria

I cristiani nel nord della Nigeria rimangono un facile bersaglio per l’estremismo crudele e impuinito della setta dei jihadisti anti-occidentali Boko Haram.Una serie di attentati con esplosivi ha colpito ieri, domenica 16 giugno, cinque chiese nello Stato settentrionale di Kaduna, proprio nel momento in cui la gente si stava radunando per celebrare la liturgia ed esercitare il suo diritto alla libertà religiosa. Il bilancio della nuova ondata di violenza anticristiana è d 31 vittime e numerosi feriti.

Fonte: Zenit

torna su▲